Russian Cup Day1: Andrei Minakov Vicino Al Personale Nei 100 Stile

RUSSIAN SWIMMING CUP

La Russian Swimming Cup  è il primo di tre eventi che porteranno gli atleti russi al ritorno alle gare fino alla fine dell’anno. A fine Ottobre è infatti previsto il Campionato nazionale in vasca corta. A Kazan, invece, si svolgeranno gli assoluti in vasca lunga a Dicembre.

Il primo giorno della Coppa di Russia si è concluso a Obninsk. Anche con assenze del calibro di Vlad Morozov, le gare della velocità pura hanno trovato i loro protagonisti.

100 METRI STILE LIBERO DONNE

Nei 100 metri stile libero femminili la 21enne Maria Kameneva con il tempo di 54,36 ha guidato le tre donne sotto i 55 secondi. Seconda con 54.67 Arina Surkova. Daria Ustinova con 54,83 ha chiuso il trio vincente. Colei che ha ottenuto il miglior risultato personale è Ariana Surkova, che manca il personale di soli 4 centesimi. La Surkova rappresenterà i New York Breakers nella seconda stagione della ISL.

100 METRI STILE LIBERO UOMINI

La gara al maschile è andata al diciottenne Andrei Minakov con 48,80, che realizza così il suo quarto miglior tempo della carriera, a tre decimi dal personale. Minakov, medaglia d’argento ai Mondiali del 2019 nei 100 metri farfalla,  avrebbe dovuto iniziare la sua carriera universitaria all’Università di Stanford negli Stati Uniti. L’incertezza riguardo la pandemia ha però costretto il russo a rinviare l’inizio del college al 2021. Secondo Vladislav Ginevra con il tempo di 48.85.

50 METRI RANA DONNE

Un altra gara interessante del primo giorno è rappresentata dai 50 metri rana femminili. Tatiana Belonogoff ha fatto il suo ingresso alla manifestazione per la prima volta come cittadina russa. Nata e cresciuta nel Regno Unito, ha ottenuto la cittadinanza sportiva grazie alla mamma russa. La FINA ha approvato la sua richiesta soltanto il mese scorso e la Belonogoff ha inaugurato la sua cittadinanza con la vittoria nei 50 metri rana con il tempo di 31.05.

La gara era orfana della più importante ranista del Paese. Yulia Efimova è infatti un’altra vittima delle restrizioni di i viaggio dovete alla pandemia e non è riuscita a rientrare in Russia.

La Russian Swimming Cup  è il primo di tre eventi che porteranno gli atleti russi al ritorno alle gare fino alla fine dell’anno. A fine Ottobre è infatti previsto il Campionato nazionale in vasca corta. A Kazan, invece, si svolgeranno gli assoluti in vasca lunga a Dicembre.

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »