McCullagh Meet: Scott 1:47.0 Adam Peaty 2:14 Ma Rinuncia Alla Finale

MCCULLAGH MEET 2020

4° sessione di gare conclusa al McCullagh Meet nell’Irlanda del Nord. Nelle finali disputate nella mattinata (per seguire il programma olimpico di Tokyo 2020) si sono sfidati i più forti nuotatori del Regno Unito.

Nella prima giornata Adam Peaty ha segnato due sub 59″ nei 100 rana, 58.9 in batteria migliorato in 58.7 nella finale, stabilendosi nella Top5 della distanza nel ranking mondiale stagionale.

Il programma della seconda giornata ha visto Peaty impegnato nella doppia distanza, sicuramente a lui meno congeniale. Nelle batterie il campione inglese a nuotato i 200 in 2:14.64 (1:04.03/1:10.61) che gli sarebbe valso il 3° crono di ingresso in finale. Finale alla quale ha poi rinunciato.

Il gioco per le medaglie è stato vinto da James Wilby in 2:11.23 davanti a Murdoch 2:13.04 e Corby 2:14.66

200 METRI STILE LIBERO

Nei 200 stile libero maschili i fari erano puntati sul 22enne Duncan Scott che dopo aver nuotato i misti nelle recenti gare internazionali è tornato allo stile libero, segnato 48.8 nei 100 stile durante la prima giornata di gare. Nelle batterie l’argento olimpico della staffetta britannica ha nuotato 1:47.32. Nella finale mattutina ha abbassato il suo crono di 26 centesimi siglando 1:47.06 (51.79/55.27) che gli vale la vittoria davanti a Jack McMillan in 1:48.28

Sfiorando il muro dell’1:47 Scott entra nella lista delle migliori prestazioni stagionali piazzandosi all’11° posto davanti all’1:47.07 di Nils Liess e all’1:47.22 nuotato da Stefano Ballo ai Campionati Italiani Invernali lo scorso dicembre.

2019-2020 LCM MEN 200 FREE

DanasLTU
Rapsys
08/16
1:44.38
2Sun
Yang
CHN1:45.5501/18
3Dominik
Kozma
HUN1:45.7708/04
4Katsuhiro
Matsumoto
JPN1:45.8201/24
5Townley
Haas
USA1:45.9212/06
View Top 26»

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »