Le Regole Per Gli Atleti Azzerano L’Atmosfera Della Festa Alle Olimpiadi

Le regole per gli atleti messe in atto dal CIO per le prossime Olimpiadi cambieranno radicalmente l’idea di festa dello sport che accompagna da sempre l’evento.

Il Comitato olimpico internazionale (CIO) sta pubblicando una serie di manuali per i prossimi giochi olimpici di Tokyo. Piano piano si stanno delineando tutte le varie restrizioni messe in atto per svolgere l’evento in modo sicuro anche con la pandemia in corso in mezzo alla pandemia.

Come vi avevamo anticipato le misure messe in atto per arginare il pericolo di contagio da coronavirus cambieranno radicalmente le Olimpiadi rispetto a come siamo abituati a vederle.

REGOLE PER ATLETI E ALLENATORI

  • Tutti i partecipanti dovranno scaricare l’app di segnalazione sanitaria COCOA
  • Fornire un risultato negativo del test prima di partire per i giochi.
  • Gli atleti saranno anche test all’arrivo e almeno ogni quattro giorni a Tokyo.
  • Gli atleti dovranno fornire la lista di chiunque avrà un contatto con loro durante il soggiorno a Tokyo.
  • Vietati tutti i contatti fisici
  • l’accesso al villaggio olimpico sarà stabilito ad orari e non si potranno avere contatti con gli altri atleti
  • la mascherina va messa sempre.
  • E’ concesso non usare la mascherina solo quando ci si allena, si gareggia, si mangia o si dorme.
  • obbligo di distanziamento sociale di 2 metri
  • Lavarsi regolarmente le mani per almeno 30 secondi con sapone e acqua calda
  • Ventilare regolarmente le stanze
  • Evitare di condividere oggetti con altri
  • Vietato “gridare, applaudire e cantare” e mostrare sostegno applaudendo

Il mancato rispetto delle regole contenute nel Playbook può portare alla esclusione dai Giochi ed il ritiro degli accrediti.

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »