FINA Ratifica Il WR Russo Della 4×50 Mista Mixed

La FINA ha comunicato la ratifica del record mondiale della staffetta 4×50 mista mixed nuotata dalla Russia lo scorso dicembre. Il record è stato stabilito da Kliment Kolesnikov, Vladimir Morozov, Maria Kameneva e Arina Surkova.

La squadra russa ha segnato un tempo di 1: 36. 22 durante il secondo giorno di gare dei Campionati Europei di Vasca Corta  a Glasgow. Il nuovo primato ha abbassato il precedente tempo (1: 36. 40) fissato dagli Stati Uniti ai Mondiali del 2018 ad Hangzhou, in Cina.

Kliment Kolesnikov, ha dato il via alla sua squadra con una frazione da 22. 67, che era al momento il suo migliore 50 dorso, anche se più tardi nel corso della manifestazione avrebbe nuotato 22. 64 nella gara individuale.

Un sorprendente Vladimir Morozov è stato il più veloce in vasca nella frazione rana. 25. 40 nuotato dal velocista che si è imposto su gli altro specialisti. Ilya Shymanovich e Arno Kamminga sono stati i più vicini rispettivamente in 25. 44 e 25. 54.

L’unica donna a nuotare una frazione a farfalla sub-25 nella finale è stata Arina Surkova, che ha stabilito un impressionante 24. 94. L’Olanda, che ha poi concluso al secondo posto con il tempo di 1: 37. 12, ha optato per l’approccio donna-uomo-uomo-donna che ha permesso loro di guadagnare terreno nella terza frazione.

Tuttavia, Maria Kameneva ha impedito a Femke Heemskerk di completare la rimonta. Con un tempo nella frazione conclusiva di 23. 21, appena 0,03 davanti a Femke Heemskerk di (23. 24).

RECORD MONDIALI SENZA RATIFICA UFFICIALE

Recentemente ci sono stati casi di alcuni World Record non ratificati, in particolar modo in riferimento ad alcuni orimati mondiali giovanili. Nei 200 rana ad esempio il WJR ufficialmente riconosciuto è 2:09. 39 tuttavia è stato nuotato un tempo inferiore ben 3 volte. Una di queste risale al 2012 quando FINA non aveva ancora riconosciuto l’esistenza dei record junior, le altre due non sono state ratificate a causa di problemi dovuti al mancato invio dei documenti relativi alla prestazione.

Le ragioni per la mancata ratifica dei record mondiali o mondiali junior sono varie, ma di solito comportano appunti un mancato invio di documenti o una mancanza di controllo antidoping dopo la gara.

Altri record idonei stabiliti da quando la FINA ha iniziato a riconoscerli che non sono stati ratificati includono

  • Kristof Milak 1:52. 71 nei 200 farfalla ai Campionati ungheresi del 2018
  • Katie Ledecky 1:55. 16  nei 200 stile libero ai Campionati USA 2014
  • Ruta Meilutyte 1:05. 21 nei 100 rana ai Campionati britannici 2014
  • Zhou Min 4: 35. 69 nei 400 misti ai Campionati cinesi 2014;
  • diverse distanze nuotate da Rikako Ikee

In Italia il caso più recente riguarda il 50 rana nuotato da Benedetta Pilato durante il Trofe Nico Sapio di Genova. Il tempo 29. 41 è stato ratificato all’epoca come Record Italiano Assoluto ma non come WJR per motivi legati all’invio di documenti a FINA. Circa un mese più tardi Benedetta a nuotato nelle batterie dei campioanti europei di Glasgow 29. 62, che è stato riconosciuto come WJR.

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »