Energy Standard Cup: Il Nuoto Giovanile Internazionale a Lignano

Energy Standard Cup 2018

A Lignano Sabbiadoro vanno di scena le stelle giovanili del nuoto nazionale ed internazionale. La manifestazione quest’anno è resa ancora più interessante dalla validità dei tempi ottenuti per la qualificazione alle Olimpiadi Giovanili di Ottobre.

Italia, Ungheria, Energy Standard e Balcan Tide, sono le 4 squadre in acqua oggi e domani.

100 stile libero maschili

In apertura è il fenomeno Russo dell’Energy Standard ad emergere.

Kliment Kolesnikov fresco di Campionato Russo, è l’unico atleta a scendere sotto i 50 secondi. Per lui 49.52 mettendosi alle spalle Federico Burdisso secondo con 50.38 e  Valentyn Nesterkin terzo con 51.23.

200 dorso femminili

Arrivano i primi risultati della squadra italiana. Giulia D’Innocenzo, dopo i successi ottenuti ai Criteria e ai Campionati Assoluti di Riccione, ferma il cronometro a 2.12.53. Non riesce a fare meglio del tempo ottenuto agli Assoluti (2’12.26), ma risulta comunque la sua seconda prestazione personale di sempre. Dietro di lei due atlete ungheresi. Laura Vanda Ilves arriva seconda con 2:13.57, mentre la connazionale Eszter Szabo Felthoty tocca terza, a  2:13.71

200 dorso maschili

Nei 200 dorso maschili è ancora protagonista Energy Standard, con il primo posto del russo Maxim Stupin con 2’00.03.

Secondo il figlio d’arte Michele Lamberti con 2’01.67. Prestazione di rilievo per il figlio di Giorgio Lamberti e Tania Vannini, che a Lignano stampa la sua terza prestazione di sempre.

50 farfalla femminili

Due posti sul podio conquistati dalle azzurre nella gara veloce dello stile farfalla.

A mettere la mano avanti è l’atleta bielorussa della squadra dell’Energy Standard Anastasia Shkurdai con 26.88.

Helena Biasibetti ferma il crono a 27.39, che rappresenta il suo personal best. Karen Asprissi deve accontentarsi del bronzo con 27″52

200 stile libero maschili

La sessione pomeridiana apre con un altro successo per il russo Kliment Kolesnikov.

In testa sin dalla prima vasca, ferma il tempo in 1’49″80. Unico a scendere sotto il minuto e 50 secondi. Secondo Marco De Tullio con 1’51.42.

100 dorso femminile

Ancora podio per Giulia D’Innocenzo. La quindicenne romana riesce a conquistare il terzo gradino con il tempo di 1’02.74.

Davanti a lei due atlete della squadra Energy Standard:  Anastasia Shkurdai con 1:02.15 si aggiudica l’oro, mentre Anastasia Avdeeva si piazza seconda con  1:02.20

200 rana femminile

Letizia Memo sbaraglia la concorrenza nei 200 metri rana. Con il tempo  di 2:30.01 tocca la piastra oltre due secondi prima dell’ungherese Eszter Bekesi (2:32.85). Terza un’altra italiana, Marta Verzi che chiude la gara in 2’33.12

50 stile libero

La velocità ha la firma italiana.

Nella gara femminile è Costanza Cocconcelli a portare alla squadra italiana l’oro con il tempo di 26.04. La gara maschile, invece, è dominata dall’inarrestabile Thomas CecconUnico atleta a toccare la piastra sotto i 23 secondi (22″97), Thomas si dimostra anche in questa occasione un talento poliedrico.

ALTRI RISULTATI

  • La staffetta 4×200 stile libero maschile vince l’oro, con il tempo di 7’36.03. Queste le frazioni: Pietro Paolo Sarpe 1’52”83; Marco De Tullio 1’51”99; Giulio Iaccarino 1’57”62 e Michele Sassi 1’53”59.
  • Giulia Salin si impone nei 1500 stile libero, vinti in scioltezza in 16’47″40.
  • La giovane promessa della rana maschile non si smentisce. Alessandro Fusco vince senza nessuna difficoltà i 200 metri rana, staccando gli avversari di oltre tre secondi. 2’13″81 il tempo dell’azzurrino. Argento per lo sloveno Matija Moze (2’16.32), bronzo per il russo Ilia Ponomarev con 2’18.30

I CONVOCATI

Il Ct della Nazionale giovanile Walter Bolognani, di concerto con il D.T. Cesare Butini, ha convocato per l’evento:

REGOLAMENTO

Almeno tre gare da disputare per ognuno dei ventiquattro ragazzi che compongono le squadre.

Ogni squadra potrà far concorrere due atleti per ogni evento, in una sfida segnata da punteggi assegnati fino all’ottavo classificato.

Tutti i tempi realizzati sono valevoli per la qualificazione ai Giochi Olimpici Giovanili, in programma ad Ottobre a Buenos Aires.

Punteggio: 10 punti al primo, 15 al secondo, 12 al terzo, 10 al quarto, 8 al quinto, 6 al sesto, 4 al settimo e 3 all’ottavo. Le staffette porteranno 40 punti alla prima classificata, 30 alla seconda, 24 alla terza e 20 alla quarta.

 

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!