WADA Pubblica Il Piano Quinquennale Contro Il Doping: L’Atleta Al Centro

La World Anti-Doping Association (WADA) ha pubblicato il suo piano strategico quinquennale per la lotta al doping.

Il piano, il cui tema principale è: “Leading Anti-Doping in a New Era”, sarà attuato dal 2020-2024.

Secondo il piano, la WADA ha identificato le priorità strategiche che ritengono fondamentali per affrontare le questioni più importanti:

  1. Leadership. Adottando misure coraggiose per affrontare in modo proattivo i problemi emergenti con agilità e soluzioni innovative in tutti gli aspetti dell’antidoping.
  2. Crescita. Ampliare la portata e l’impatto dei programmi antidoping. Migliorando lo sviluppo delle capacità e la condivisione delle conoscenze tra le organizzazioni antidoping e potenziando la i programmi locali.
  3. La centralità dell’atleta. Coinvolgere e autorizzare gli atleti a contribuire allo sviluppo di politiche antidoping. Costruire un percorso antidoping più semplice per gli atleti. Aumentando il contributo che i nostri programmi offrono agli atleti e al loro entourage in modo che possano costruire carriere sostenibili nello sport.
  4. Collaborare e unire. Impegnarsi e collaborare con tutti coloro che sono coinvolti nella lotta al antidoping. In particolare con il movimento sportivo e le autorità pubbliche, per aumentare il sostegno, l’unità e la coerenza negli sforzi di tutti.
  5. Visibilità. Aumentare la consapevolezza e modellare una narrazione proattiva che dimostrerà l’impatto positivo dello sport libero dal doping e il ruolo della WADA.
  6. Prestazioni. Fornire maggiore valore ai rappresentanti WADA riducendo le complessità operative e massimizzando l’impatto e l’efficacia in termini di costi.
    Al fine di soddisfare il punto di essere “centrato sull’atleta”, l’organizzazione organizzerà anche incontri con atleti. Attraverso questo processo, WADA spera di coinvolgere gli atleti a partecipare alle attività antidoping e diffondere l’educazione nelle proprie comunità.

Il presidente WADA Witold Bańka, ha dichiarato:

“Al centro di questo piano c’è il desiderio e l’impegno di garantire che le nostre attività e priorità siano centrate sull’atleta. Come ex atleta d’élite, capisco l’importanza di ascoltare le opinioni degli atleti. L’Agenzia cercherà ogni opportunità per impegnarsi con loro per migliorare ulteriormente il sistema globale antidoping. Negli ultimi mesi ho incontrato personalmente molti degli atleti che fanno parte del nostro consiglio, del comitato esecutivo, del comitato degli atleti e dei comitati di esperti. Continuerò questo impegno durante la mia presidenza. “

Di recente, il WADA è stato al centro di polemiche da parte dell’Ufficio per la politica nazionale di controllo della droga (ONDCP) della Casa Bianca. Tra i vari motivi, le sanzioni contro lo sport russo dello scorso dicembre.

L’ONDCP ha minacciato di raccogliere circa $ 2,7 milioni in finanziamenti dalla WADA se l’organizzazione non implementasse riforme chiave.

(Articolo originale a cura di Nicole Miller)

Leave a Reply

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »

}