Swimming Australia: Il CEO Si Dimette A Meno Di Un Anno Dai Giochi

Swimming Australia sta vivendo mesi di incertezza e con diversi cambiamenti in ruoli importanti della federazione

Dopo aver visto l’allenatore Jacco Verhaeren non chiedere una proroga del suo contratto che scade il mese prossimo, e che quindi non accompagnerà la squadra ai giochi del 2020, il suo CEO ha annunciato le dimissioni.

LE DIMISSIONI

Oggi, 30 ottobre, Leigh Russell ha informato il consiglio di amministrazione di Swimming Australia che si dimetterà da CEO alla fine di novembre.

“Con le tempistiche riviste che hanno portato le olimpiadi di Tokyo a slittare di un anno, con i conseguenti preparativi per Parigi, ho ritenuto che fosse nel migliore interesse dell’organizzazione consentire a un nuovo CEO di prendere le redini ora”,  ha detto Leigh Russell.

“Sono orgogliosa di ciò che è stato raggiunto negli ultimi tre anni e sento che Swimming Australia è ora nella posizione più forte che potesse raggiungere in vista di Tokyo e Parigi”.

PRIMA DONNA CEO

Vena Murray aveva già ricoperto il titolo di Direttore Esecutivo di Swimming Australia negli anni ’90, un termine equivalente a CEO nella terminologia odierna. Ma la Russell ha fatto la storia come prima donna CEO ufficiale di Swimming Australia.

È entrata in carica nell’aprile del 2018, quando Mark Anderson ha lasciato l’organizzazione per assumere la carica di CEO della squadra di calcio australiana di Collingwood.

Prima di entrare a far parte di Swimming Australia, Russell è stata CEO di Netball Victoria e Melbourne Vixens. Nonché GM People & Culture presso l’Essendon Football Club.

Il vice presidente del consiglio di amministrazione di Swimming Australia, Tracy Stockwell, ha affermato che Leigh è stata una grande leader per l’organizzazione e per lo sport negli ultimi tre anni.

“Sotto la guida di Leigh, abbiamo costruito una dirigenza forte e un team con alte prestazioni. Ora c’è anche una chiara strategia e visione d’insieme “, ha detto Stockwell.

“In qualità di sport olimpico numero uno in Australia, siamo in una buona posizione per affrontare le Olimpiadi e le Paralimpiadi del 2021 molto attese.  E poi i Giochi del 2024.

“Il Consiglio e Leigh hanno convenuto che la tempistica slittata dei Giochi di Tokyo significa che ora è il momento giusto per trovare un nuovo CEO con la passione e la spinta per guidare questo sport nel futuro.

“La leadership e l’impegno di Leigh per le prestazioni di alto livello e l’integrità ha portato a grandi cambiamenti nell’organizzazione. Ha predisposto Swimming Australia per il successo sia in piscina che fuori.

“Una delle poche leader sportive femminili nel paese. Leigh ha sostenuto l’inclusione e una cultura di prestazioni d’elite, supporto, tutoraggio e leadership guidata da valori forti.

“Auguriamo il meglio a Leigh e la ringraziamo per il suo contributo significativo al nostro sport.”

CEO AD INTERIM

Swimming Australia nominerà a breve un CEO ad interim e presto inizierà la ricerca di un CEO per guidare Swimming Australia a Tokyo, Parigi e oltre.

Oltre alla partenza di Verhaeren e Russell, è scaduto il mandato del presidente di Swimming Australia John Bertrand. Aveva superato il numero massimo di mandati da  amministratore secondo la costituzione dell’organizzazione.

LE MEDAGLIE DI SWIMMING AUSTRALIA A RIO 2016

ORO:

  • Mack Horton:400 stile libero maschili
  • 4×100 stile libero femminile: Emma McKeon, Brittany Elmslie, Bronte Campbell, Cate Campbell
  • Kyle Chalmers: 100 stile libero maschili

ARGENTO:

  • Madeline Groves: 200 farfalla
  • 4×200 stile libero femminile: Jessica Ashwood, Bronte Barratt, Tamsin Cook, Emma McKeon, Leah Neal
  • Mitch Larkin: 200 dorso maschili
  • 4×100 mista femminili: Cate Campbell, Brittany Elmslie, Madeline Groves, Emma McKeon, Taylor, McKeown, Emily Seebohm, Madison Wilson

BRONZO:

  • 4X100 stile libero maschile: Matthew Abood, Kyle Chalmers, James Magnussen, James Roberts, Cameron McEvo
  • Emma McKeon: 200 stile libero femminili
  • 4×100 mista maschile: Kyle Chalmers, Mitch Larkin, Cameron McEvoy, David Morgan, Jake Packard

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »