La Federazione Brasiliana Rende Noti I Criteri Di Selezione Olimpiadi 2020

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

November 20th, 2019 Italia

OLIMPIADI DI TOKYO 2020

La Federazione brasiliana degli sport acquatici (CBDA) ha reso noti i tempi di qualificazione per i trial olimpici, nonché la procedura di selezione per i Giochi del 2020.

Il meeting scelto per la selezione della Nazionale sarà il Trofeo del Brasile presso il Maria Lenk Aquatic Center. Si svolgerà dal 20 al 25 aprile 2020.

Nel 2012 il Brasile ha utilizzato 7 meeting per le procedure di selezione. Nel 2016 avevano invece avuto due competizioni per la selezione, ma erano i validi i tempi nuotati sia nelle batterie che nelle finali.

Per l’edizione 2020 dei Giochi, ci sarà invece un solo incontro per centrare il tempo limite e varrà solo il tempo realizzato nelle finali.

Il Brasile utilizzerà anche il tempo di qualificazione “A” della tabella FINA come tempo di selezione olimpica.

La CBDA, tuttavia, si è concessa un certo margine di manovra per “casi speciali ed estremi”.

Sarà possibile selezionare un atleta che non ha raggiunto il tempo nelle finali da utilizzare nel caso in cui un atleta sia malato, ferito o squalificato nel meeting di selezione.

A Rio 2016 la nazionale brasiliana era composta da 20 uomini e 9 donne e non ha conquistato alcuna medaglia nel nuoto in vasca.

Poliana Okimoto è stata l’unica rappresentante del paese su un podio nelle discipline acquatiche.

Ai Mondiali di Gwangju, il Brasile è stato rappresentato soltanto da due donne.

TEMPI LIMITE DI QUALIFICAZIONE TRIALS OLIMPICI

I tempi limite per accedere al trofeo di qualificazione per le Olimpiadi di Tokyo 2020 sono i seguenti:

TEMPI LIMITE DI QUALIFICAZIONE OLIMPICA – BASATI SU TABELLA “A” FINA

Nella tabella seguente sono riportati i tempi di qualificazione per e Olimpiadi di Tokyo 2020:

Braden Keith ha contribuito a questo articolo

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!