Klete Keller Incriminato Ufficialmente Dal Tribunale Degli Stati Uniti

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

January 14th, 2021 Italia

Articolo in inglese a cura di Jared Anderson

Klete Keller è stato incriminato presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti.

La medaglia d’oro olimpica è stato identificato in video tra la folla che la scorsa settimana ha assaltato il Campidoglio degli Stati Uniti.

Il 6 gennaio, i sostenitori del presidente Donald Trump, che ha perso le elezioni presidenziali del 2020, hanno fatto irruzione nel Campidoglio degli Stati Uniti e si sono scontrati con la polizia. La rivolta è avvenuta mentre il Congresso stava conteggiando i voti elettorali nelle elezioni dello scorso novembre, in cui il presidente eletto Joe Biden ha sconfitto Trump. Cinque persone sono state uccise in mezzo alla folla, tra cui l’ufficiale di polizia del Campidoglio Brian Sicknick.

In un articolo originale SwimSwam ha identificato Keller tra la folla di persone che si era introdotta nella Rotonda del Campidoglio. Keller si è distinto nei video per la sua altezza e perché nel video sembra indossare la sua divisa olimpica americana. Almeno una dozzina di persone del mondo dello sport hanno identificato Keller come la persona nel video.

Ora, Keller è stato ufficialmente accusato dal tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto di Columbia. Una denuncia penale accusa Keller di essere entrato e rimasto consapevolmente in un edificio ad accesso limitato. Tra i capi di accusa c’è anche di aver tenuto un comportamento disordinato e di aver ostacolato l’applicazione della legge.

Le accuse e le possibili sentenze:

  • Ingresso consapevole in un edificio soggetto a restrizioni. Una multa o una reclusione non superiore a un anno, o fino a dieci anni se “il reato comporta una significativa lesione fisica”.
  • Ostacolo all’applicazione della legge. Una multa o la reclusione non superiore a cinque anni
  • Condotta disordinata in Campidoglio. Uuna multa o la reclusione non superiore a sei mesi

Keller si è già dimesso dal suo lavoro presso l’agenzia immobiliare Hoff e Leigh. La società ha confermato le dimissioni di Keller ieri, dicendo che “Hoff & Leigh sostiene il diritto alla libertà di parola e alla protesta legittima”. Ma non possiamo tollerare azioni che violano lo stato di diritto”.

Il 38enne ha nuotato alle Olimpiadi del 2000, 2004 e 2008, vincendo due medaglie d’oro. Il Comitato Olimpico e Paralimpico degli Stati Uniti ha emesso oggi una dichiarazione di condanna dei disordini. Senza nominare Keller, nello specifico, l’USOPC ha fatto riferimento ai rapporti di un olimpico presente durante i disordini. La dichiarazione completa del CEO di USOPC, Sarah Hirshland, è riportata di seguito:

“Come molti di voi sanno, ci sono notizie di un ex atleta olimpico coinvolto negli orribili atti della scorsa settimana al Campidoglio degli Stati Uniti. Aspettiamo che le forze dell’ordine confermino l’identità dell’individuo e determinino le azioni necessarie. Poi valuteremo le azioni appropriate da parte nostra. Voglio condividere le seguenti riflessioni con la nostra comunità olimpica e paralimpica.

In primo luogo, condanno fermamente le azioni dei rivoltosi al Campidoglio degli Stati Uniti. Non rappresentano i valori degli Stati Uniti d’America o del Team USA.

In patria, e in tutto il mondo, gli atleti del Team USA sono tenuti ad uno standard molto elevato. Rappresentano il nostro Paese sul campo di gioco e fuori. Quello che è successo a Washington, D.C., è stato un caso in cui tale standard non è stato chiaramente rispettato. Le persone coinvolte hanno attaccato il tessuto stesso della democrazia che tutti noi rappresentiamo con orgoglio. Hanno deluso anche la nostra comunità. Esorto tutti coloro che sono associati al Team USA a continuare a celebrare la nostra diversità di background e credenze, a stare insieme contro l’odio e la divisione e a usare la nostra influenza per creare un cambiamento positivo nella nostra comunità”.

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »