Impara Ad Amarti!

A volte questo sport mette in evidenza i nostri difetti.

Uno sport a tratti brutale ed angosciante che per certi aspetti può prendere il sopravvento.

Ogni volta che non riesci a mantenere un certo ritmo in allenamento o che una gara va male come ti senti? Incapace? Perdi autostima? Pensi che sia solo una perdita di tempo?

In quei momenti in cui ti senti così, ripensa a quando hai ricevuto l’abbraccio di un tuo compagno di squadra, o quando vi siete riuniti tutti insieme attorno ad un tavolo per festeggiare una vittoria. Avevi dimenticato il tempo, guardavi quella che di fronte a te si mostrava come la tua seconda famiglia. Ecco:

“Non si tratta di tempi.  Tutto quello vale più di un tempo stampato su un tabellone”

La natura brutale del nuoto può rendere molto facile dimenticare questa semplice verità. I nuotatori spesso si definiscono tali solo in considerazione di ciò che c’è scritto sul tabellone. Quando i tempi sono buoni, si sentono appagati e con l’autostima alle stelle. Un brutto tempo può far cadere questo castello di sabbia.

Ma il senso di autostima non deve essere proporzionale al tempo ottenuto in gara.

  Impara ad amarti

 Devi raggiungere un punto in cui apprezzi tutto di te: punti di forza, debolezze, tratti ammirevoli, difetti imbarazzanti, tutto. 

Sii in grado di essere in pace con la tua stessa imperfezione.

Sfortunatamente, questo è qualcosa che si vede estraneo al mondo competitivo del nuoto. Più cresci e più vedi che le imperfezioni sono demonizzate, che vi è una corsa sfrenata alla ricerca della perfezione.

In egual misura siamo portati a credere che più autostima abbiamo e più rischiamo di passare per arroganti e narcisisti.

Eppure, c’è una grande differenza tra il riconoscere il tuo valore e amare chi sei e l’essere arrogante e narcisista. 

Riconoscere il tuo valore e amare te stesso significa che apprezzi chi sei e sei a tuo agio nella tua stessa pelle. 

Significa che rispetti te stesso e ti preoccupi del tuo stesso benessere. Essere arroganti o narcisistici significa che pensi di essere meglio di qualcun altro. Significa che pensi di essere più prezioso e di valere più di altri. 

Valorizzare te stesso e amare chi sei significa non ignorare debolezze, difetti e carenze che potresti avere.  Si deve essere coscienti delle proprie debolezze e lavorare sodo per migliorarsi. Conoscere il tuo valore e amare te stesso significa che, come tutti gli esseri umani, sei nato con l’imperfezione intessuta nel tuo essere.

 Lo accetti e non resisti.

Sei sempre stato imperfetto. Hai sempre avuto debolezze, difetti e mancanze come nuotatore. E, non importa quanto tu non voglia essere imperfetto o avere debolezze. Il fatto è che, ti piaccia o meno,

 sarai sempre imperfetto

Essere umani significa essere imperfetti. Se tu fossi perfetto non saresti umano. Ciò significherebbe che tu sei una specie di macchina o un qualche tipo di organismo cresciuto in una provetta. Avere imperfezioni e difetti è parte integrante dell’esperienza umana.

Come non devi ignorare le tue debolezze, devi riconoscere anche i tuoi punti di forza.

Non sottovalutarti e non lasciare che gli altri lo facciano!

Non concentrarti sempre e solo sui tuoi errori. Sii onesto con te stesso, imparando a bilanciare pregi e difetti, mancanze e peculiarità.

Abbraccia i tuoi difetti ed accettali. L’imperfezione è umana e la ricerca costante della perfezione può allontanarti da quelle che sono le tue reali potenzialità

Hai difetti, debolezze debilitanti, stranezze e cose su cui lavorare.

Tuttavia, hai anche dei tratti meravigliosi. Hai caratteristiche sorprendenti. Hai forze fantastiche e qualità ammirevoli. 

Pensa a quando hai iniziato. Pensa a come eri quando hai iniziato a nuotare. Ora, pensa a dove sei arrivato. Pensa agli enormi miglioramenti che hai apportato e a quanto sei cresciuto.

Infine, ricorda che oltre ad essere un nuotatore, sei una persona.

Sei il figlio o la figlia di qualcuno che ti ama infinitamente.

Tu sei il migliore amico di qualcuno che si fida incondizionatamente di te.

Sei l’ispirazione e la fonte di motivazione di qualcuno e forse non lo sai nemmeno.

Tu vali molto di più di quei numeri rossi sul tabellone nero.

Amati!

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per caso, …

Read More »

Don't want to miss anything?

Subscribe to our newsletter and receive our latest updates!