Fratus Anticonvenzionale: Nuota 50 metri in 21.7 Respirando 3 volte

Il pensiero prevalente nel nuoto moderno è che nei 50 metri, specialmente in vasca lunga, si respira molto meno che in passato.

Ciò significa, per la maggior parte degli atleti maschi di élite, che in una gara che dura meno di 23 secondi, non c’è tempo per respirare.

Sono tantissimi infatti i nuotatori che nella vasca secca a stile libero prendono aria una o al massimo due volte.

Durante i preliminari del Campionato brasiliano 2018, Bruno Fratus sfida questa convinzione e nuota i 50 metri stile libero respirando ben tre volte.

Questo era al momento il 3 ° miglior tempo del mondo. In finale poi, ha rivisto la strategia di gara.

Torna a nuotare i 50 metri respirando una sola volta ed abbassa il tempo dei preliminari, vincendo il titolo in 21.35.

Solo Ben Proud finora ha fatto di meglio, con il 21.30 fatto registrare ai Giochi del Commonwealth.

2017-2018 LCM MEN 50 FREE

2Bruno
FRATUS
BRA21.3504/21
3Andrea
VERGANI
ITA21.3708/08
4Kristian
GKOLOMEEV
GRE21.4408/09
4Vladimir
MOROZOV
RUS21.4408/08
View Top 46»

Il ventottenne Bruno Fratus l’anno scorso ha vinto la medaglia d’argento ai Campionati Mondiali di Budapest. Quello è stato il suo risultato di maggior rilievo in una competizione Mondiale.

Questa estate Fratus sarà impegnato nei campionati del Pan Pacific a difendere il titolo sotto la guida del suo allenatore Brett Hawke

Di seguito il video dei preliminari:

Confere ai Bruno Fratus 21.76 respirando 3 vezes esta manhã no Troféu Brasil #trofeubrasil2018 @brunofratus

A post shared by Coach Alexandre Pussieldi (@alexpussieldi) on

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per caso, …

Read More »

Don't want to miss anything?

Subscribe to our newsletter and receive our latest updates!