Federica Pellegrini Raccontata Da SwimSwam Italia

Federica Pellegrini ha lanciato qualche settimana fa la sua serie su Instagram: “Fede Raccontata Da”

Il suo profilo  è stato riempito di 20 scatti, ognuno dei quali racconta un pezzo della sua storia. La particolarità è che la Pellegrini ha voluto che ad aprire il cassetto dei ricordi fosse chi di lei ha riempito le pagine dei giornali negli ultimi 15 anni. L’iniziativa è ricca di pezzi di un puzzle che rendono l’idea di quanto complesso possa essere raccontare per lavoro le imprese, ma anche i momenti in cui non si sale sul gradino più alto del podio, di un’atleta che ha segnato la storia di questo sport.

Il ricordo di oggi è scritto dalla nostra Aglaia Pezzato.

“Storica medaglia”. Così venne raccontato sei anni fa il bronzo conquistato da Federica Pellegrini, Aglaia Pezzato, Erika Ferraioli e Silvia Di Pietro ai Campionati del Mondo in vasca corta, che si svolsero a Doha.

Ed è così che Aglaia lo racconta:

View this post on Instagram

Doha 2014. "Proviamoci. Nessuno si aspetta di più da noi. Voi fate quello che sapete fare, e io ci proverò fino all'ultimo centimentro. Io ci credo." La staffetta italiana della 4×100 stile non è mai salita su un podio mondiale. E sulla carta, tempi alla mano, vale il 4° posto. Ma non appena Federica, un istante prima di fare il nostro ingresso sul piano vasca, ci ha guardate negli occhi e ha pronunciato quelle parole, ha fatto quello che solo chi è Grande tra i Grandi può fare. Prendendo tutto il peso della responsabilità su di sè e sull'ultima frazione, lasciando le compagne libere di essere semplicemente la miglior versione di loro stesse. La notte si tinse di uno storico bronzo e, da quel momento in poi, fu chiaro a tutte cosa significasse davvero avere Federica Pellegrini al proprio fianco prima di una gara importante. #federaccontatada Aglaia Pezzato @swimswam_italy e compagna di Nazionale , ph by @ross197a

A post shared by Federica Pellegrini (@kikkafede88) on

Doha 2014.

“Proviamoci. Nessuno si aspetta di più da noi. Voi fate quello che sapete fare, e io ci proverò fino all’ultimo centimentro. Io ci credo.”

La staffetta italiana della 4×100 stile non è mai salita su un podio mondiale. E sulla carta, tempi alla mano, vale il 4° posto. Ma non appena Federica, un istante prima di fare il nostro ingresso sul piano vasca, ci ha guardate negli occhi e ha pronunciato quelle parole, ha fatto quello che solo chi è Grande tra i Grandi può fare. Prendendo tutto il peso della responsabilità su di sè e sull’ultima frazione. Lasciando le compagne libere di essere semplicemente la miglior versione di loro stesse.
La notte si tinse di uno storico bronzo e, da quel momento in poi, fu chiaro a tutte cosa significasse davvero avere Federica Pellegrini al proprio fianco prima di una gara importante.

Federica Pellegrini, Aglaia Pezzato

Doha 2014 courtesy of FINA

 

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »

}