Credi In Te Stesso Sempre

Mi piace osservare con occhi da spettatrice l’evoluzione mentale di un atleta.

L’allenatore è un punto di riferimento importante. Eppure, come tutte le figure intorno ad un atleta, nel momento della gara si diventa parte integrante di un pubblico pronto a gioire dei risultati ottenuti.

Ne ho visti tanti di talenti, dalle grandi doti fisiche ed acquatiche faticare poi nel riconfermare un risultato.

Oppure molti altri, in continua rincorsa da giovani, per poi trovare la loro strada più avanti.

Io quando parlo di talento parlo di capacità molto più ampie del fisico o della acquaticità, che sono sicuramente fondamentali.

Mi riferisco alla forza mentale, alla dedizione al lavoro e la propensione alla fatica; quegli ingredienti che nel medio -lungo periodo differenziano un fuoriclasse da un ottimo elemento.

Tuttavia, più gli anni passano e più troviamo gli atleti di oggi in difficoltà nel crederci fino in fondo.

Non si tratta di essere presenti a tutti gli allenamenti, quasi come se ci fosse il timbro del cartellino nel posto di lavoro.

E nemmeno del mettercela tutta in gara. Perché ognuno di voi sono certa che vorrebbe sempre dare il massimo in ogni competizione. Ma a volte serve guardarsi dentro e scavare a fondo, per poi risalire più forti di prima.

Credi in te stesso. Sempre.

Non mollare di fronte alle difficoltà. Affrontale e falle tue.

E’ difficile stare sempre sulla vetta, e non pensare che chi ci riesce non abbia affrontato momenti bui.

Infatti, se le cose fossero semplici potrebbe farle chiunque; e non apprezzeresti il risultato raggiunto.

Credi in te stesso, nei tuoi sogni e nei tuoi obiettivi.

Più sono alti più dovrai lavorare sodo, ma non spaventarti mai nel riprendere a faticare.

Si riparte sempre da zero per arrivare alla cima. Ogni volta si riazzerano i punteggi. Ogni stagione ha il suo percorso e le sue opportunità. E prima lavorerai osservando dentro te stesso, prima comprenderai la forza che deriva dalle tue motivazioni.

Non avere paura di cadere

Ci si fa male e non da piacere. Ma la crisi ci permette di mostrare fragilità e forza al tempo stesso.

E’ una opportunità la crisi. Quella di tornare in acqua, rimettersi a lavorare anima e corpo per dimostrare ancora una volta a te stesso che vali ciò che hai sempre fatto. Si cade per rialzarsi.

Si crolla per ripartire. E’ tutto un nuovo inizio, che deve avere come punto focale la stima di te stesso.

Non dare peso a chi vuole affossarti; non ti conosce fino in fondo e non sa la forza di cui disponi.

Circondati di persone positive, che tengono tanto quanto te al miglioramento, al lavoro e alla voglia di non mollare mai.

Perché per quanto chi lavora al tuo fianco può credere e farti capire cosa sei in grado di ottenere, è solo la fiamma che ti spinge ogni giorno a dare il massimo a fare la differenza.

 

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Valentina Lucconi

Valentina Lucconi

VALENTINA LUCCONI Ex atleta professionista di nuoto dal 2006 al 2011. Appassionata di economia, di sport e di tendenze. Trova importante la comunicazione e lo scambio di opinione per la crescita personale ed aziendale. Allenatrice di nuoto squadra agonistica Vela Nuoto Ancona. Membro del Gruppo Amici per lo Sport di Falconara. Ama viaggiare, …

Read More »