Anteprime Mondiali: Ohashi Unica A Poter Sfidare Summer McIntosh Nei 400IM

CAMPIONATI MONDIALI FINA 2022 – BUDAPEST

Anteprime Mondiali: avviciniamoci ai Campionati del Mondo di Budapest dando uno sguardo a quelle che saranno le gare con le sfide più emozionanti. 

Per leggere le anteprime di tutte le gare, clicca qui

400 METRI MISTI FEMMINILI

RANKING MONDIALE STAGIONE 2021/2022

2021-2022 LCM Women 400 IM

SummerCAN
McIntosh
07/29
4:29.01 WJR
2Kaylee
McKeown
AUS4:31.7405/19
3Katie
Grimes
USA4:32.6706/25
4Katie
Ledecky
USA4:35.7707/28
5Katinka
Hosszu
HUN4:35.9505/29
View Top 27»

Sono 5 le donne che nella storia del nuoto hanno nuotato i 400 misti sotto i  4:30.

Queste 5 donne sono Katinka Hosszu, Ye Shiwen, Stephanie Rice, Kirsty Coventry e, unica a riuscirci dal 2016, Summer McIntosh.

SUMMER MCINTOSH

Nel marzo del 2022 Summer McIntosh ha aggiunto il suo nome all’esclusivo club  nuotando la distanza in 4:29.12. Oltre a diventare la terza nuotatrice più veloce della storia, la McIntosh ha tolto ben 21 secondi al suo precedente PB e ha distrutto il precedente record canadese.

Mentre il 4:29.12 non è stato considerato un record mondiale juniores, lo è stato il 4:34.86 nuotato qualche settimana dopo ai Trials olimpici. Con un 4:29.12 e un 4:34.86, la McIntosh ha ottenuto i due tempi più veloci al mondo in questa stagione tra coloro che parteciperanno alla gara ai Mondiali (Kaylee McKeown ha nuotato un 4:31.74 ma ha rinunciato alla gara).

Quindi, anche se dovesse eguagliare il suo tempo dei Trials olimpici ed essere 5 secondi più lenta del suo miglior tempo, la McIntosh sarebbe comunque più veloce di tutte le sue concorrenti in questa stagione.

Questo fa della McIntosh una solida concorrente a Budapest, ma non la rende necessariamente la favorita.

LA CAMPIONESSA OLIMPICA

La candidata più ovvia a cogliere di sorpresa la McIntosh è la giapponese Yui Ohashi, campionessa olimpica in carica.

Sebbene il suo miglior tempo personale sia più lento di oltre 2 secondi rispetto a quello della McIntosh, la Ohashi ha un’esperienza di gare ai massimi livelli.

Tra il 2016 e il 2021 Ohashi ha collezionato medaglie nei 400 IM ai:

  • Campionati asiatici del 2016 (bronzo)
  • Universiadi estive del 2017 (oro)
  • Giochi asiatici (oro)
  • Pan Pacs (oro)
  • Campionati mondiali (bronzo)
  •  Giochi olimpici (oro).

I tempi della Ohashi nei due più recenti incontri internazionali sono un 4:32.33 dei Mondiali 2019 e un 4:32.08 del 2021. È scesa a 4:30.82, invece, al Japan Swim 2018.

LA LOTTA PER UN GRADINO NEL PODIO

Sembra dunque che le altre iscritte ai Mondiali lottino per l’ultimo gradino del podio.

Chi potrebbe vincere il bronzo?

LE AMERICANE

Le partecipanti americane a Budapest saranno Emma Weyant e Katie Grimes. Weyant ha vinto l’argento a Tokyo con un tempo di 4:32.76, mentre Grimes ha un miglior tempo di 4:36.17.

Questo dato mette la Weyant in una posizione migliore rispetto alla Grimes per quanto riguarda il podio, ma non è sufficiente.

La sedicenne Grimes continua ad abbassare regolarmente i suoi tempi. Nei 400 stile libero, ad esempio, è passata da 4:13 ai Trials olimpici statunitensi del 2021 a 4:06 ai Trials mondiali del 2022.

Nei 400 misti è  passata da un PB di 4:41.37 nel gennaio 2022 a un 4:36.17 per entrare in squadra in aprile. Tra le due americane, sembra che ognuna di loro possa puntare al podio, ma c’è una lunga lista di donne nella stessa barca.

LE FINALISTE OLIMPICHE

KATINKA HOSSZU

Dal gennaio 2021, un totale di altre 4 donne sono state più veloci del miglior tempo stagionale di Katie Grimes (4:36.17).

Queste quattro donne sono le finaliste olimpiche Katinka Hosszu, Aimee Willmott, Mireia Belmote e Viktória Mihályvári-Farkas.

Katinka Hosszu ha vinto l’oro nei 400 IM a Rio 2016 con un record mondiale di 4:26.36. Da allora la sua nuotata più veloce è stata un 4:29.33 nel 2017 e ha raggiunto un 4:30.39 nel 2019. Dall’inizio della pandemia, il miglior tempo di Hosszu è un 4:34.79 ai Campionati europei del 2021. Poche settimane dopo si è piazzata al quinto posto ai Giochi di Tokyo con 4:35.98.

Il mese scorso, la Hosszu ha nuotato un 4:35.95 al Mare Nostrum, raggiungendo il terzo posto a livello mondiale per il 2021-2022. Potrebbe essere necessario più di un 4:35 per salire sul podio a Tokyo, ma questo tempo è il suo migliore del 2022 e rappresenta un grande passo nella giusta direzione.

ALTRE POSSIBILI FINALISTE AI MONDIALI

A soli 17 anni, l’ungherese Viktória Mihályvári-Farkas, ha fatto registrare un 4:35.99 durante le batterie di Tokyo, prima di classificarsi al 6° posto assoluto con 4:37.75.

Sebbene non abbia nuotato in vasca lunga dopo Tokyo, ha fatto qualche progresso in vasca corta.

Non ha ancora gareggiato nel 2022, anche se è stata pre-qualificata per la squadra dei Campionati del Mondo, quindi è difficile prevedere esattamente a che punto sia.

La campionessa olimpica Mireia Belmonte è tornata a gareggiare al Mare Nostrum, ma ha nuotato un 4:50.93, il suo peggior tempo stagionale. Non è al meglio nei 400 IM da qualche anno. Tuttavia,  non sappiamo se al Mare Nostrum abbia nuotato sotto carico in preparazione ai Mondiali, dove potrebbe entrare tra le prime otto.

 

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale graduated high school at the Italian Liceo Classico "T.L. Caro" where she was engaged in editing the school magazine. In 2002, she was among the youngest law graduates of the  Federico II University of Naples (ITA). She began her career as a Civil Lawyer, becoming licensed to practice law …

Read More »