Un Fisioterapista In Corsia: Perchè Sarà Il Tuo Migliore Amico

“Un fisioterapista in corsia” nasce per dare un supporto ai nuotatori, alle loro famiglie, ai tecnici e a tutti coloro che vivono dentro e fuori le corsie. Grazie al contributo di Enzo Iodice scopriremo l’importanza della prevenzione degli infortuni e di come costruire un percorso agonistico che tenga conto dell’atleta a 360 gradi.

CHI E’ ENZO IODICE

Il mio ruolo di fisioterapista nel nuoto parte da lontano.

Istruttore ed allenatore grazie al mio papà Lino, fondatore della Rari Nantes Caserta (anno 1988). Esordivo come fisioterapista e posturologo nel 2011 quando passai dal bordocampo del Palamaggió con la JuvecasertaBasket al bordovasca dello Stadio del Nuoto con i fenomeni Evgeny Korotyshkin, Milorad Cavic, Dunford, Andrii Govorov, Bruno Fratus dell’ADN Swim Project di Andrea Di Nino.

Erano i tempi delle finali veloci degli Internazionali di Roma con il podio quasi sempre giallonero. Il tabellone grande, alle spalle dei blocchi di partenza, a caratteri cubitali scriveva spesso 1º, 2º, 3º ADN Swim Project.

L’odore del cloro sostituì velocemente quello del parquet. Gli spruzzi d’acqua di tuffi, partenze dai blocchi, virate e bracciate man mano presero il posto dei fischi delle scarpette da basket sul legno e dell’incessante rimbombo del rimbalzo del pallone.

Decisamente un cambio radicale.

FISIOTERAPIA E NUOTO

ADN era un club/academy completamente composto da velocisti.

Mi bastò poco per capire che non occorreva un 400 misti “passo gara” per avere bisogno di trattamenti fisioterapici.

La fisioterapia non è solo “la cura”.

Per la mia forma mentis, nel nuoto è prevalentemente PREVENZIONE.

Il nuoto è differente dagli tutti gli altri sport.

E’ unico ed è la sola disciplina olimpica a svolgersi in assenza di contatto e in assetto antigravitazionale.

Per la mia concezione del professionismo ADN prima, ed Energy Standard poi, rappresentano la massima espressione di Team Work che io abbia mai visto e vissuto nel nuoto.

La comunicazione e l’interfacciarsi tra figure professionali è un obbligo.

Esiste un triangolo essenziale e diretto tra il fisioterapista, l’head coach ed il preparatore atletico.

Ogni giorno il confronto di queste figure disegna l’allenamento e setta i carichi di ogni singolo atleta.

La programmazione dei micro e macrocicli passa per questo interfacciarsi e confeziona l’abito giusto su ognuno dei nuotatori.

Questo lavoro sinergico confluisce verso un unico obiettivo condiviso: il raggiungimento della migliore performance nella gara più importante dell’anno.

PREVENZIONE

La fisioterapia in un team professionistico parte da una conoscenza iniziale degli atleti.

Si inizia con:

  • visite
  • test funzionali
  • valutazioni posturali

Dopo questo primo approccio conoscitivo bisogna far capire che l’aspetto preventivo è anche più importante di quello riabilitativo post-infortunio.

Per questo, devono essere svolti periodici follow up che mirano ad un monitoraggio della salute del team ed a rintracciare silenti e possibili/probabili disfunzioni di movimento che col tempo possono tradursi in infortuni che rischiano di far saltare tutta la programmazione.

COLLABORAZIONE CON ALTRI PROFESSIONISTI

Un altro aspetto importante è il binomio fisioterapista – analista/biomeccanico.

L’analista/biomeccanico grazie all’utilizzo di strumenti di video analisi, può letteralmente “fotografare” un problema di origine postura le dell’atleta.

In ADN ed in Energy Standard ho avuto ed ho tutt’oggi l’onore di collaborare con l’analista/biomeccanico Stefano Nurra (founder di SwimLab). Il lavoro che si svolge in sinergia riguarda sia la nuotata che il lavoro a secco dell’atleta.

Questo è di vitale importanza per individuare:

  •  problemi posturali
  • limitazione del range of motion
  • problemi di controllo motorio
  • meri errori tecnici.

Nelle prossime settimane affronteremo alcune problematiche specifiche e vedremo insieme perchè il fisioterapista potrebbe diventare il vostro migliore amico.

Dott. Ft. Enzo Iodice

Enzo Iodice

Courtesy of Giusy Cisale with permission of Enzo Iodice

  • Fisioterapista, Posturologo e Terapista Manuale Osteopatico di Caserta
  • Responsabile prevenzione ed infortuni Energy Standard Paris
  • Co-Founder Studio “iPhisio 3.0” Fisioterapia – Osteopatia – Posturologia
  • Cultore della Materia Università di Cassino e del Basso Lazio in “Anatomia Umana”
  • Già Fisioterapista Ufficiale Juvecaserta Basket Caserta serie A – Ita
  • Fisioterapista Ufficiale Dike Basket Napoli – serie A femminile – Ita
  • Responsabile prevenzione ed infortuni ADN Swim Project

 

Account Instagram @enzoiod

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »