Squadra Piccola O Grande? Cosa Scegliere? Tutti I Pro ed I Contro

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

January 14th, 2019 Italia

Quando i genitori stanno cercando una squadra per i loro figli, ci sono molti fattori da considerare.

La posizione della piscina, gli allenatori, se gli obiettivi della squadra corrispondono a quelli del proprio figlio.

Anche la dimensione della squadra è importante.

Ci sono squadre che contano anche meno di 100 nuotatori, come ve ne sono altre di rilevanza nazionale che ne hanno oltre 1000.

Qual è quella giusta?

Innanzitutto capire bene quali sono i desideri del tuo nuotatore. Cruciale nella scelta è il ruolo dell’allenatore: le sue conoscenze, esperienze e preparazione, la sua capacità di comunicare un modello positivo.

Tutto ciò è importante al di là delle dimensioni della squadra.

Vediamo dunque quali sono i vantaggi e gli svantaggi di una squadra piccola.

Vantaggi:

Ecco i vantaggi di una piccola squadra:

  • si conoscono tutti i membri della squadra, dai giovani agli anziani.
  • L’allenatore conoscerà personalmente il tuo bambino e potrà personalizzare allenamenti e sezioni individuali
  • I nuotatori saranno riconosciuti dalla squadra per i loro risultati indipendentemente dall’età e dal livello.

Svantaggi:

Ecco alcuni svantaggi che si possono rintracciare in una piccola squadra:

  • Le età ed i livelli possono essere combinati, e si possono vedere ragazzi di 11/12 anni nuotare insieme a 17-18enni
  • Il team potrebbe avere difficoltà finanziarie
  • Nelle gare di livello nazionale le squadre piccole hanno pochi nuotatori a rappresentarle.

Squadra Grande – Vantaggi:

Vediamo ora quali sono i vantaggi di una squadra numerosa ed importante:

  • Ci saranno più nuotatori che parteciperanno alle gare di livello nazionale, il che comporta viaggi, trasferte ed amicizie con tantissimi altri coetanei
  • Durante l’allenamento c’è più competizione perchè ogni nuotatore vuole emergere
  • Si vive l’eccitazione dei riconoscimenti nazionali per atleti ed allenatori.
  • La squadra grande ha di solito più possibilità finanziarie

Svantaggi:

Ecco alcuni inconvenienti delle grandi squadre:

  • Il singolo nuotatore potrebbe perdersi tra l’affollamento della corsia
  • L’allenatore a volte non ha il tempo di concentrarsi sul singolo offrendo un’attenzione individualizzata.
  • Potrebbe non esserci il legame che si crea tra i nuotatori nelle squadre piccole, dove si conoscono tutti, genitori e famiglie incluse.

E voi in che tipo di squadra nuotate?

Quali sono i pro ed i contro che riscontrate nella vostra tipologia di squadra?

Con la collaborazione di Elizabeth Wickham

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per caso, …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!