Scaduto Il Periodo Di Sospensione, Sun Yang Punta Al Ritorno Alle Competizioni

Il tre volte campione olimpico Sun Yang, non potrà competere alle Olimpiadi di Parigi, ma questo non ha attenuato il suo desiderio di tornare a gareggiare.

Il divieto di doping di Sun di quattro anni, ridotto da una sospensione iniziale di otto anni nel 2021, è giunto al termine. L‘ex campione è stato sospeso da febbraio 2020 a maggio di quest’anno.

Il divieto per il 32enne non si è concluso in tempo per poter gareggiare ai Trials olimpici cinesi, il che significa che non sarà a Parigi, ma non vede l’ora di tornare a gareggiare e mettersi alla prova tra le corsie.

In una video intervista al sito di notizie cinese The Paper, Sun ha detto:

Spero di poter scegliere presto una gara e di poter salire sul blocco di partenza, tornando nella piscina che conoscevo bene, tornando alle sensazioni che conoscevo bene.

Sono abbastanza orgoglioso di tutti i risultati e le onorificenze che ho ottenuto nel corso della mia carriera. Al momento spero solo di potermi mettere coraggiosamente ai blocchi di partenza.

Quattro anni fa avevo già preso questa decisione: volevo continuare.

Ho detto che non avrei mai rinunciato.

Quando è iniziato il divieto mi sono sentito estremamente oscuro.

Qualsiasi cosa volessi fare in quel momento, purché fosse ragionevole, loro (i miei genitori) mi avrebbero appoggiato.

Avevano paura che diventassi matto perché all’epoca nuotavo ogni giorno da solo in piscina.

Gli altri si chiedevano perché non facessi qualcos’altro dopo tanto tempo (e) che sarei potuto impazzire.

Sun potrebbe essere autorizzato a gareggiare, ma le regole antidoping cinesi stabiliscono che qualsiasi atleta sospeso per più di un anno non è eleggibile per le squadre nazionali. È quindi improbabile che Sun possa tornare a rappresentare la Cina a livello internazionale, salvo eccezioni.

Inoltre, questa non è la prima sospensione di Sun, che ha scontato tre mesi nel 2014 dopo essere risultato positivo alla trimetazidina.

Sun ha regnato come il miglior stileliberista del mezzo fondo del mondo per tutti gli anni 2010, vincendo tre medaglie d’oro olimpiche e 11 titoli mondiali in otto anni.

Ha vinto un doppio oro alle Olimpiadi del 2012 a Londra, conquistando i 400 e i 1500 stile libero maschili, e nel 2016 ha vinto l’oro nei 200 stile libero. Ha vinto anche l’argento a livello individuale a Londra (200 libero) e a Rio (400 stile libero), e ha aggiunto una medaglia di bronzo alla staffetta cinese 4×200 stile libero maschile nel 2012.

Ai Campionati Mondiali, Sun ha sfondato vincendo gli 800 e i 1500 stile libero nel 2011, abbattendo il decennale record mondiale di Grant Hackett nei 1500 con il tempo di 14:34.14, e ha continuato a difendere entrambi i titoli nel 2013, aggiungendo anche quello dei 400 stile libero. Sun ha poi vinto quattro titoli consecutivi nei 400 stile libero, dal 2013 al 2019, e ne ha vinti tre consecutivi negli 800 (2011-15) e due consecutivi nei 200 stile libero (2017-19).

Sun detiene ancora il record mondiale nei 1500 stile libero, avendo stabilito un tempo di 14:31.02 alle Olimpiadi di Londra 12 anni fa.

CASO SUN YANG

l CAS (Corte di arbitrato per lo sport) ha ridotto la sospensione originaria comminata a Sun Yang da otto anni a quattro anni e tre mesi. La sospensione è retrodatata al febbraio 2020, e scadrà dunque nel 2024.

ll pluri medagliato campione cinese, a dicembre 2020 ha visto annullarsi la sospensione dalle competizioni di otto anni. La sentenza venne emanata nel mese di Febbraio 2020 dalla Corte di Arbitrato dello Sport, che lo condannava ad otto anni di sospensione. 

Sun Yang ha una precedente sospensione per doping risalente al maggio 2014. In quel caso la Federazione cinese lo sospese per tre mesi per essere risultato positivo alla trimetazidina. Quel farmaco venne vietato pochi mesi prima del test. In quel frangente Sun di difese dicendo che gli era stata prescritta per il trattamento di palpitazioni cardiache.

In This Story

2
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

2 Comments
newest
oldest most voted
Inline Feedbacks
View all comments
Stefano
24 days ago

Il suo momento d’oro lo aveva fatto, era a fine carriera (28 anni per uno che faceva le sue distanze è la dead line) e lo hanno voluto immolare sull’altare dei peccatori, non era più “utile”.
Trovo che ci sia stato molto accanimento nei suoi confronti, anche e soprattutto da parte di nuotatori puri, innocenti e sterili come garze.
Bersi 3 caffè espressi prima di una gara vi assicuro che si risulta positivi ad un controllo e ti fai almeno 2 anni di purgatorio.
Sun è un peccatore, ma vorrei fare una domanda e chi è senza peccato alzi una mano: distorsione/strappo/contusione/infiammazione ad una spalla, con cortisone e qualche pillola in una settimana o anche meno riprendi… Read more »

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE A law graduate, and attorney for 15 years while devoting herself to running her swimming-focused blog, Scent of Chlorine. In 2015, she collaborated with Italian swimming news websites before joining SwimSwam in 2017. She loves swimming from every point of view and in 2016  became an official of the Italian …

Read More »