Roland Schoeman Chiede Scusa A Cielo: “Ti Ho Giudicato Senza Sapere”

Durante una puntata del podcast del suo ex allenatore Brett Hawke “Inside with Brett Hawke“, Roland Schoeman ha rivelato di essersi scusato con Cesar Cielo. Cielo, anche lui allenato da Hawke fino al 2019, è stato trovato positivo ad un test antidoping nel 2011. All’epoca dei fatti Schoeman aveva reagito criticandolo aspramente.

LA DICHIARAZIONE

“Per prima cosa, c’era una componente di giudizio o ignoranza da parte mia. Mi riferisco in particolare a quando Cesar è risultato positivo “, afferma Schoeman.

“Penso che la maggior parte degli atleti parta da un livello di ignoranza. Questo perché non è attualmente nella loro idea l’ipotesi di risultare positivo.  Dopo che è successo a me e i risultati sono usciti, ho inviato un messaggio a Cesar e ho detto “Mi dispiace così tanto. Perché ti ho giudicato sulla base di un livello di ignoranza o di una percezione all’interno della mia coscienza che non ha preso in considerazione tutto “.

Quando il detentore del record mondiale Cielo e tre dei suoi compagni di squadra brasiliani sono risultati positivi ad un diuretico nel maggio 2011, Roland ha espresso disappunto nei confronti della decisione della Court of Arbitration for Sport. La punizione era a su avviso troppo leggera ( a Vinicius Waked è stato dato un divieto di un anno).

In un editoriale scritto per The Swimmers Circle e in un tweet cancellato da allora, Schoeman ha dichiarato che il CAS “ha creato un precedente pericoloso” e che i quattro erano indiscutibilmente “colpevoli di un reato di doping”. ” L’aggiunta di polemica di Schoeman è stata che Cielo è stato riammesso in tempo per competere ai Campionati Mondiali 2011.

Il CAS ha preso la sua decisione in base all’attenuante che la sostanza vietata era stata ingerita accidentalmente tramite un integratore di caffeina contaminato e prescritto.

IL CASO DI ROLAND SCHOEMAN

Quasi esattamente otto anni dopo, Schoeman si è trovato in una situazione simile.

Il 18 maggio 2019, è stato sottoposto ad un test antidoping fuori competizione

Il 10 luglio, è stato informato che il suo campione di urina è risultato positivo per il GW 501516. E’ un ormone e modulatore metabolico considerato a rischio perché può causare il cancro. Schoeman ha accettato una sospensione provvisoria autoimposta a partire dal 18 luglio 2019.

Schoeman non è riuscito a determinare la fonte del test positivo nonostante avesse investito un’ingente somma per scoprirlo.

La tesi di Schoeman sulla contaminazione è stata accolta dalla Corte che ha visto la buona fede del campione sudafricano e per questo gli ha imposto la pena di un anno di squalifica a partire dal maggio 2019.

Roland Schoeman è stato membro della squadra olimpica sudafricana per quattro Olimpiadi consecutive dal 2000 al 2012. Nel 2004, con la staffetta 4x100m stile libero maschile, siglò il Record del Mondo in 3:13. 17. Individualmente, Schoeman è stato il Campione del Mondo del 2005 nei 50 stile libero. È il detentore del record sudafricano nei 50 metri stile libero sia in vasca lunga che corta.

 

Guarda l’intervista completa di Roland Schoeman per “Inside with Brett Hawke

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »