Nuoto A Stile Libero E Dorso, La Magia Del Numero 90

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

January 31st, 2019 Italia

Per gentile concessione di Gary Hall Sr., 10 volte detentore del record mondiale, 3 volte olimpionico. Portabandiera statunitense olimpiadi 1976 e co-fondatore del Race Club.

Il numero 90 è presente nello stile libero e nel dorso.

Credo che tutto nel mondo implichi la matematica.

Il modo in cui gli oggetti sono strutturati, animati o inanimati, fino alle loro configurazioni atomiche. Anche il ritmo della nuotata riguarda la matematica.

Non so perché, ma in natura, quando si tratta di eventi di resistenza, sembra esserci qualcosa di magico nel numero 90.

Nella corsa di endurance, 90 passi al minuto sembrano funzionare bene.

Nel ciclismo di resistenza, 90 pedalate al minuto sembrano funzionare bene.

Nel nuoto, nelle gare dai 400 ai 1500 o più, spesso troviamo nuotatori di élite che hanno una frequenza di nuotata di 90 cicli completi al minuto con tecnica ibrida (braccia e gambe).

Alle Olimpiadi di Londra, a 15 anni, Katie Ledecky respirando alla sua destra, ha usato una tecnica ibrida di stile libero.

In quelle Olimpiadi la Ledecky vinse l’oro negli 800 metri stile libero con una velocità pari a circa 86 colpi al minuto.

Quattro anni dopo, a Rio, nuotò più veloce. Vinse lo stesso evento respirando alla sua destra con una frequenza di nuoto di circa 90 colpi al minuto.

La frequenza nello stile libero e nel dorso

La frequenza di nuotata è simile nello stile libero e nel dorso.

Tempo Trainer (Courtesy of FINIS)

Per il 200 metri dorso, che è la distanza ufficiale più lunga, si consiglia di utilizzare la frequenza di nuotata di 86.

Arrivare a 90 è ancora meglio, ma 86 sembra essere più fattibile per la maggior parte dei nuotatori.

Questa settimana, nel nostro servizio in abbonamento, è possibile vedere Luca Spinazzola, che si allena con una frequenza di 86 colpi.

Per mantenere il ritmo di nuotata a 86, utilizza anche un monitor per il rilevamento della frequenza cardiaca e uno strumento di allenamento. Questo strumento è il Tempo Trainer (FINIS).

Potrebbe essere il pezzo più prezioso di equipaggiamento che dovrebbe essere nel tuo zaino.

Non sono sicuro del motivo per cui il 90 funziona così bene in tanti sport diversi, ma è così.

Essere in grado di tenere 90 colpi al minuto nelle gare di resistenza, significa che dovrai allenarti a 90 colpi al minuto. O vicino ad esso.

Gary Sr.

Gary Hall, Sr., Technical Director and Head Coach of The Race Club (courtesy of TRC)

 

Like The Race Club on Facebook

Follow The Race Club on Instagram

Follow The Race Club on Twitter

Connect to The Race Club / Gary Hall Sr. on Linkedin

[email protected]

See The Race Club HQ here.

 

THE RACE CLUB è partner Swimswam

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »