La Top 10 Delle Donne Da Osservare Ai Campionati Mondiali Juniores 2019

CAMPIONATI MONDIALI JUNIOR FINA 2019

Dopo le prime considerazioni sulla Top 10 degli uomini da tenere sott’occhio ai Campionati Mondiali Junior FINA 2019, adesso godiamoci delle prime valutazioni sulle donne da osservare.

1 – ANASTASIYA SHKRUDAI, BIELORUSSIA

La sedicenne Anastasiya Shkurdai ha stampato quest’anno un interessante personal best nei 50 metri farfalla col tempo di  25.87. Appena 3 centesimi sopra il record nazionale stabilito dalla blasonata connazionale Aliaksandra Herasimenia (25.84 nel lontano 2013).

Per la Shkurdai un notevole incremento rispetto al precedente personal best sulla distanza che era di  26.62.

Shkurdai ha anche segnato il tempo di 57.78 nei 100 metri farfalla. Record personale, record bielorusso e la prima seconda volta sub 58 per la giovane.

Ai recenti campionati Europei Junior di Kazan, ha conquistato 2 ori individuali, nei 50 (26.23) e 100 metri farfalla (57.39).

2. LANI PALLISTER, AUSTRALIA

La 17enne Lani Pallister, figlia d’arte, ha già fatto capire di che talento è fatta. Ai Campionati Pan Pacifici 2018 ha  portando a casa ben  3 medaglie d’oro individuali.

Nelle Isole Figi, l’allora 16enne Pallister ha messo in piedi una tripletta vincente nei 400, 800 e 1500 metri stile libero. I tempi sono di assoluto livello internazionale ( 4:07.76; 8:29.65 e 16:08.09 ).

La Pallister si è anche cimentata più che egregiamente nei 200 metri stile libero, vincendo l’argento con  1:59.00.

Ai recenti Australian Age Championships di aprile, ha vinto 3 ori, nei 200, 400 e 800 metri stile libero.

Una solidità su tutte le distane dello stile libero che sarà di grande stimolo per la nostra Giulia Salin.

Lani Pallister è arrivata molto vicina alla convocazione per i mondiali di Gwangju, classificandosi terza nei 1500 metri stile libero, toccando al piastra col suo personal best di 16:06.84. In quella occasione strappò il record giovanile australiano alla mamma.

3 – RYE ULETT Stati Uniti

E’ iscritta solo in una gara la giovanissima americana. Si prospetta in ogni caso una gara di altissimo livello, il suo 200 metri dorso, essendo l’unica atleta con un tempo sub 2:10.

La Ulett ha solo 14 anni e possiede un personale di 2:09.70. L’americana avrà però la nostra Erika Gaetani pronta a darle filo da torcere, stessa annata di nascita per la pugliese distante solo mezzo secondo dalla temibile statunitense.

La Ulett  ha stampato questo favoloso tempo nei 200 metri dorso agli scorsi National Age Group.

E’ diventata  l’unica donna americana tra i 13 e i 14 anni a infrangere il muro dei 2 minuti e 10 secondi. Cancella così il record della connazionale Missy Franklin, campionessa olimpica sulla distanza alle olimpiadi di Londra 2012.

4 – Benedetta Pilato, ITALIA

Tra le punte della squadra azzurra spicca lei, Benedetta Pilato.

La giovanissima ranista pugliese ha stupito tutti questa estate e darà spettacolo in questo ultimo appuntamento internazionale stagionale.

Devastante la progressione della 14enne.

Ad aprile, la Pilato ha nuotato il tempo di 30.61, abbassando il suo precedente record nazionale junior di 31.02 stabilito a febbraio e qualificandosi di diritto per il mondiale di Gwangju.

Il trofeo internazionale Sette Colli le ha dato la prima vera dimensione internazionale tra i grandi.

Vince i 50 metri rana davanti ad atlete blasonate. Nelle batterie tocca l piastra in 30.13 e sigla il nuovo record nazionale categoria ragazzi, junior, cadetti ed assoluto.

Il suo percorso giovanile registra un oro nei 50 metri rana ai recenti campionati europei Junior col tempo di 30.16.

E’ ai mondiali in Corea che Benedetta ha strabiliato il mondo.

Nelle batterie ha toccato la piastra in 29.98, prima donna italiana ad infrangere il muro dei 30 secondi.

Nuovo Record Italiano Assoluto.

In una finale mozzafiato, sale sul secondo gradino del podio conquistando uno strepitoso argento dietro alla statunitense Lilly King. col tempo di 30.00.

5 – BERIL BOCEKLER, TURCHIA

Agli EYOF di Baku, la 15enne turca Beril Bocekler è salita sul podio nelle gare dei 200, 400 e 800 metri stile libero. Ha stabilito in ogni distanza il rispettivo record nazionale.

Di assoluto rilievo il crono sui 400 metri. La Böcekler ha toccato la piastra per la prima volta nella sua giovane carriera con un sub 4 minuti e 10 secondi. Il tempo di 4:09.71 è anche il nuovo record del EYOF

Ai Campionati Europei Junior di Kazan è arrivata quarta nei 400 metri stile libero. Resta comunque una avversaria da temere nel mezzo fondo di élite.

6 – GRETCHEN WALSH, Stati Uniti

Gretchen Walsh si presenta da favoriva nella velocità dello stile libero sia nei  50 che nei 100 metri.

I suoi tempi di iscrizione sono di valore assoluto: 24.85 e 54.13.

La Walsh è l’unica atleta iscritta nello sprint puro dello stile libero con un tempo al di sotto dei 25 secondi, ottenuto ai recenti  National Age Championship negli Stati Uniti.

Questo fantastico risultato nella vasca secca, la inserisce come seconda donna più veloce di sempre nella sua categoria di età.

7 – EVGENIA CHIKUNOVA, RUSSIA

Si parla di Russia e non possono che venir fuori ranisti di livello.

Dopo i più blasonati e sempre prestanti Efimova e Chupkov, la Russia schiera una giovane ranista della quale sentiremo sicuramente parlare.

Lo scorso aprile, la 14enne Evgenia Chikunova ha conquistato il mondo del nuoto russo ai suoi campionati. Il tempo nuotato nei 200 metri rana, 2:22,67 è anche il nuovo record Junior nazionale.

Agli Europei Junior 2019 ha vinto l’oro sia nei 200 che nei 100 metri rana.

8 – MIYU NAMBA, GIAPPONE

La giovane stileliberista giapponese Miyu Namba  ha innescato delle prestazioni convincenti quest’anno, segnando i suoi migliori tempi tra la Japan Swim e gli Japan Open.

Agli Open giapponesi ha portato a casa il titolo nei 400 metri stile libero con il tempo di 4:09.39. Negli 800 metri ha vinto l’oro col tempo di 8: 30.62. Nella gara più lunga del nuoto in vasca, i 1500 metri, ha vinto il bronzo col personale di 16:18.82.

Agli Japan Swim, Namba si è regalata il suo primo sub 4 minuti e 9  (4: 08.37) nei 400 metri.

Ai Mondiali Junior è iscritta ai Campionati Mondiali Junior con il terzo tempo nelle tre distanze 400/800/1500

9 – DARIA VASKINA, RUSSIA

La diciassettenne russa Daria Vaskina  ha stupito ai recenti mondiali di Gwangju.

In Corea ha conquistando una sorprendente medaglia di bronzo nei 50 metri dorso, dalla corsia laterale con il tempo di 27.51.

La Vaskina si presenta col miglior crono di iscrizione sia nei 50 che nei 100 metri dorso col personale di 59.46, record junior russo.

La giovane russa è stata anche la campionessa europea del 2018 nei 50 e 100 metri dorso.

Si è ripetuta anche quest’anno agli Europei Junior di Kazan continuando a sottolineare il suo spessore tecnico.

10 – KAYLA VAN DER MERWE, Gran Bretagna

La sedicenne Kayla Van Der Merwe della Gran Bretagna ha sorpreso tutti ai recenti Campionati Europei Junior conquistando l’oro nei 100 metri rana col tempo di 1:07.12. Unica atleta al di sotto del minuto e 8 secondi.

Il suo 1:07.12 è anche il nuovo record britannico per fascia di età. Ha cancellato l’olimpionica  Siobhan-Marie O’Connor che faceva resistere il suo record dal 2012.

Van Der Merwe sarà  a Budapest  tra le protagoniste più attese nei 100 metri rana. Si presenta inoltre col sesto tempo nella distanza più lunga dei  200 metri (2:26,55).

Anche per le donne ci sarà una vera lotta all’ultimo centesimo con sfide esaltanti in molte gare e questo darà vita ad un grande spettacolo.

In This Story

Leave a Reply

About Valentina Lucconi

Valentina Lucconi

VALENTINA LUCCONI Ex atleta professionista di nuoto dal 2006 al 2011. Appassionata di economia, di sport e di tendenze. Trova importante la comunicazione e lo scambio di opinione per la crescita personale ed aziendale. Allenatrice di nuoto squadra agonistica Vela Nuoto Ancona. Membro del Gruppo Amici per lo Sport di Falconara. Ama viaggiare, …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!