La Nuova Rana

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

December 14th, 2018 Italia

Per gentile concessione di Gary Hall Sr., dieci volte record mondiale, atleta Olimpico, allenatore e co-fondatore del Race Club .

La rana di Adam Peaty e Lilly King è la nuova rana.

Si potrebbe chiamare un rana alto numero di ottani, ed è una tecnica potente per il 50 e 100 rana.

Questo nuovo modo di nuotare a rana ha un’alta velocità di frequenza, che non equivale necessariamente ad avere velocità.

E ‘abbastanza facile far girare gambe e braccia sprecando un sacco di energia senza riuscire ad ottenere molto in termini di velocità.

La Rana è lo stile più sensibile al ritmo. E’ richiesto il lavoro di anca, caviglie, colonna vertebrale.

Per fare bene le gambe e le braccia non devono mai stare a riposo.

Per tutti questi motivi, la rana è lo stile più difficile da insegnare ed imparare.

Lilly e Adam hanno molte cose in comune nella loro tecnica rana.

Entrambi i nuotatori sono molto forti nella spinta e nella gambata.

Utilizzano la parte superiore del corpo e la testa in maniera efficiente ed hanno molta velocità nelle gambe.

Per avere una spinta potente è utile avere flessibilità lombare e delle caviglie.

La flessibilità della caviglia aiuta il ranista a spingere con il collo del piede una superficie maggiore di acqua, con conseguente maggiore propulsione.

Avere flessibilità lombare consente di sollevare le spalle fuori dall’acqua, pur mantenendo le gambe rivolte all’indietro. La tempistica della caduta in acqua della parte superiore del corpo diventa fondamentale. Infatti, quando la parte superiore del corpo entra in acqua c’è un momento in cui l’energia cinetica della parte superiore del corpo va a zero. Qui entra in gioco la gambata veloce. 

Recentemente, utilizzando la tecnologia del  Misuratore di pressione al The Race Club, abbiamo misurato la forza sulle mani del ranista croato, Nikolas Obravac.

Abbiamo aumentato i suoi cicli di nuotata da 53 a 57 al minuto e l’elevazione delle spalle del 9%.

I risultati dicono che la pressione di spinta della mano destra è aumentata del 9%, mentre quella della mano sinistra del 7%.

A breve tutti i risultati sul website.

Per sviluppare gambate velocissime nello stile rana occorre forza ed allenamento. Se hai gambe veloci la potenza del calcio ti verrà data dalla forza con cui la parte superiore del corpo va giù.

Questa settimana su Lanes 2, 3 e 4 abbiamo l’olimpionico  Mike Alexandrov che ci mostrerà la tecnica della nuova rana.

Vostro nel nuoto,

Gary Sr.

Gary Hall, Sr., Technical Director and Head Coach of The Race Club (courtesy of TRC)

 

Like The Race Club su Facebook

Follow The Race Club su Instagram

Follow The Race Club su Twitter

 The RACE CLUB

Nella vita vale la pena nuotare. La nostra missione è promuovere il nuoto attraverso lo sport, il godimento di tutta la vita e la buona salute. Il nostro obiettivo è quello di migliorare le prestazioni in acqua ma anche la salute e l’autostima di ciascun membro e ciascunys partecipante al   Race Club   attraverso i nostri programmi educativi, i nostri servizi e la nostra creatività. Ci sforziamo di aiutare ogni membro del   Club  a  superare le sfide e raggiungere gli obiettivi individuali di vita.

Il   Race Club   offre servizi, coaching, formazione, istruzioni tecniche, video, fitness e programmi di salute per i nuotatori di tutte le età e le abilità. Gli “Swim Club” de  Race Club  sono progettati e personalizzati per soddisfare le esigenze di ogni nuotatore, sia che si cerca di raggiungere i Giochi Olimpici, sia semplicemente migliorare la propria forma fisica. I nostri programmi sono adatti a nuotatori dilettanti, nuotatori appassionati, professionisti e  chiunque voglia migliorare le proprie competenze di nuoto. Tutti i nostri    membri del  Race Club condividono il piacere di stare in acqua e usano il nuoto per stimolare  mente e corpo.

Comunicato stampa per gentile concessione di The Race Club, partner di SwimSwam

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!