ISL 3: Risultati Live 3° Match Con Iron, ES, NY Breakers E London Roar

ISL INTERNATIONAL SWIMMING LEAGUE STAGIONE 3

Terzo match alla piscina Felice Scandone di Napoli per la terza Stagione di International Swimming League. Sarà la volta di Energy Standard, NY Breakers e dell’esordio stagionale di London Roar e Iron.

ES ha vinto il primo match la scorsa settimana e punta a bissare il successo, a rendergli le cose più complesse ci penserà la squadra londinese che parte con grandi aspettative e con un roster di altissimo profilo. Occhi puntati anche su Iron che non ha tra le fila la campionessa magiara Katinka Hosszu, da cui la squadra ha tratto anche il nome, ma può vantare grandi specialisti della vasca corta. NY Breakers alla ptova d’appello dopo un primo match che li ha visti come fanalino di coda devono rialzare la testa per non diventare la squadra cuscinetto della lega.

7 gli italiani in acqua oggi: Ilaria Bianchi (London Roar), Benedetta Pilato (Energy Standard) Marco De Tullio ( Energy Standard)  Silvia Scalia (Iron) Costanza Cocconcelli (Iron) Loronzo Mora (Iron).

PROGRAMMA GARE DAY 1:

  • 100 farfalla
  • 200 dorso
  • 200 rana
  • 4×100 stile libero femminile

pausa

  • 50 stile libero
  • 200 misti
  • 50 rana
  • 4×100 stile libero maschile

pausa

  • 50 dorso
  • 400 stile libero
  • 4×100 mista maschile e femminile

ASSEGNAZIONE DELLE CORSIE:

  • Corsie 1 & 2 –Iron
  • Corsie 3 & 4 –Energy Standard
  • Corsie 5 & 6 – London Roar
  • Corsie 7 & 8 –NY Breakers

RISULTATI LIVE

100 FARFALLA FEMMINILI

  1. SHKURDAI Anastasiya (ENS) – 56.53 (9 points)
  2. WATTEL Marie (LON) – 56.76 (7 points)
  3. CHIMROVA Svetlana (NYB) – 56.83 (6 points)
  4. BANIC Madeline (ENS) – 57.15 (5 points)
  5. SURKOVA Arina (NYB) – 57.35 (4 points)
  6. THOMAS Alys (IRO) – 57.48 (3 points)
  7. BIANCHI Ilaria (LON) – 58.03 (2 points)
  8. BECKMANN Emilie (IRO) – 58.34 (1 point)

Copia incolla del primo match che aveva visto Anastsiya Shkurdai vincre la gara di inaugurazione di questa terza stagione. Ancora lei, Shkurdai vince anche il 100 farfalla del 3° match davanti a Marie Wattel che porta i primi punti London Roar in questa stagione. Nessun jackpot in questa gara e tutti le atlete portano punti alla squadra.

 

100 FARFALLA MASCHILI

Energy Standard che vince anche la gara maschile con Chad Le Clos davanti a Vini Lanza (London Roar), fatica la squadra ungherese Iron che dopo due gare ha ottenuto solo 9 punti.

  1. le CLOS Chad (ENS) – 49.75 (9 points)
  2. LANZA Vini (LON) – 50.07 (7 points)
  3. MAJERSKI Jakub (NYB) – 50.14 (6 points)
  4. TEMPLE Matt (NYB) – 50.28 (5 points)
  5. SANTOS Nicholas (IRO) – 50.66 (4 points)
  6. ZIRK Kregor (ENS) – 51.08 (3 points)
  7. MORIMOTO Teppei (LON) – 51.10 (2 points)
  8. VEKOVISHCHEV Mikhail (IRO) – 51.27 (1 point)

200 DORSO FEMMINILI

Gran prestazione di Minna Atherton che nuota quasi in solitaria l’intero 200 dorso e porta con sè la compagna di squadra Kira Toussaint, la doppietta porta a Londra 17 punti grazie anche al jackpot subito da Simona Kubova. Minna e Kira, una accanto all’altra nella prova di oggi sono state entrambe protagoniste delle scorse edizioni con il Record del mondo di Atherton nei 100 in season 1 e Toussaint che lo ha stabilito nei 50 lo scorso anno.

  1. ATHERTON Minna (LON) – 2:01.98 (10 points)
  2. TOUSSAINT Kira (LON) — 2:04.86 (7 points)
  3. HARVEY Mary-Sophie (ENS) — 2:04.91 (6 points)
  4. ZEVINA Daryna (NYB) — 2:05.24 (5 points)
  5. ZAMORANO Africa (IRO) — 2:05.73 (4 points)
  6. PEDA Paulina (NYB) — 2:06.05 (3 points)
  7. LOYNING Ingeborg (IRO) — 2:06.28 (2 points)
  8. KUBOVA Simona (ENS) — 2:07.68 (0 points) JP

200 DORSO MASCHILI

Luke Greenbank sembra non aver perso lo stato di forma dopo un’edizione dei Giochi Olimpici da protagonista con il bronzo dei 200 dorso e della staffetta mista. Vince portando 12 punti ai London Roar a cui vanno sommati i 7 del compagno Diener. Tre punti all’esordio in ISL per Lorenzo Mora che veste i colori del Team Iron.

  1. GREENBANK Luke (LON) – 1:50.15 (12 points)
  2. DIENER Christian (LON) — 1:51.28 (7 points)
  3. GLINTA Robert (IRO) — 1:52.94 (6 points)
  4. KOLESNIKOV Kliment (ENS) — 1:53.92 (5 points)
  5. MAHONEY Travis (ENS) — 1:54.10 (4 points)
  6. MORA Lorenzo (IRO) — 1:54.41 (3 points)
  7. BRAUNSCHEIG Ole (NYB) — 1:54.82 (0 points) JP
  8. ALMEIDA Brandonn (NYB) — 1:56.18 (0 points) JP

200 RANA FEMMINILI

  1. CHIKUNOVA Evgenia (ENS) – 2:17.82 (12 points)
  2. LAZOR Annie (LON) — 2:20.19 (7 points)
  3. STRAUCH Jenna (IRO) — 2:20.50 (6 points)
  4. WOOD Abbie (NYB) — 2:21.11 (5 points)
  5. RENSHAW Molly (NYB) — 2:21.26 (4 points)
  6. VALL Jessica (ENS) — 2:22.89 (3 points)
  7. ATKINSON Alia (LON) — 2:23.97 (0 points) JP
  8. HULKKO Ida (IRO) — 2:26.28 (0 points) JP

Evgenia Chikunova, classe 2004, domina i 200 rana femminili conquistando 12 punti per ES. Dietro di lei Annie Lazor, London Roar e Jenna Strauch, Iron. Due le atlete che non conquistano punti, Ida Hulkko e Alia Atkinson, che aveva azzardato un passaggio coraggioso ai 50 metri e ha subito poi il rientro delle avversarie.

200 RANA MASCHILI

  1. PERSSON Erik (IRO) – 2:04.66 (9 points)
  2. SHYMANOVICH Ilya (ENS) — 2:04.78 (7 points)
  3. KOCH Marco (NYB) — 2:05.26 (6 points)
  4. MURDOCH Ross (LON) — 2:07.28 (5 points)
  5. REITSHAMMER Bernhard (IRO) — 2:07.50 (4 points)
  6. WILLIAMSON Sam (LON) — 2:07.53 (3 points)
  7. SWANSON Charlie (ENS) — 2:07.80 (2 points)
  8. HEINTZ Philip (NYB) — 2:08.61 (1 point)

 

Prima vittoria Iron in questa stagione, ad ottenerla è Erik Persson, dietro di lui fa il suo esordio Ilya Shymanovich assente nel primo martch, 6 i punti conquistati dall’ex primatista mondiale Marco Koch per i NY Breakers.

 

4X100 STILE LIBERO FEMMINILE

  1. Energy Standard – 3:31.23 (30 points)
  2. London Roar — 3:33.75 (14 points)
  3. NY Breakers — 3:33.78 (12 points)
  4. Iron — 3:33.93 (10 points)
  5. Energy Standard — 3:36.73 (8 points)
  6. NY Breakers — 3:37.87 (-2 points) JP, TS
  7. Iron — 3:41.63 (-2 points) JP, TS
  8. London Roar — 3:42.25 (-2 points) JP, TS

ES domina la staffetta 4×100 stile libero femminile con la sua formazione 1, aperta da una grande prestazione di Siobhan Haughey, mentre alle loro spalle è sfida per le altre posizioni. Arrivano seconde le atlete London Roar e al terzo posto la squadra di NY Breakers che vince la sfida diretta con Iron con la quale è in bagarre nella classifica generale.

CLASSIFICA PROVVISORIA:

  1. Energy Standard 103.0
  2. London Roar 81.0
  3. NY Breakers 55.0
  4. Iron 51.0

 50 STILE LIBERO MASCHILI

  1. PROUD Ben (ENS) – 20.86 (9 points)
  2. ORSI Marco (IRO) – 21.26 (7 points)
  3. de BOER Thom (IRO) – 21.32 (6 points)
  4. CARTER Dylan (LON) – 21.46 (5 points)
  5. SIMONS Kenzo (LON) – 21.49 (4 points)
  6. PIJNENBURG Stan (NYB) – 21.52 (3 points)
  7. MIGNON Clement (ENS) – 21.66 (2 points)
  8. KRASKA Jakub (NYB) – 21.67 (1 point)

 

I 50 stile libero maschile che permette alla squadra Iron di recuperare punti e superare i NY Breakers in classifica grazie al secondo e al terzo posto di Marco Orsi e Thom de Boer nella gara vinta da Ben Proud.

50 STILE LIBERO FEMMINILI

  1. SJOSTROM Sarah (ENS) – 23.17 (24 points) ISL RECORD
  2. HAUGHEY Siobhan (ENS) – 23.80 (7 points)
  3. KROMOWIDJOJO Ranomi (IRO) – 24.04 (6 points)
  4. SURKOVA Arina (NYB) – 24.48 (0 points) JP
  5. WATTEL Marie (LON) – 24.50 (0 points) JP
  6. BUSCH Kim (LON) – 24.52 (0 points) JP
  7. COCCONCELLI Costanza (IRO) – 24.89 (0 points) JP
  8. FIEDKIEWICZ Kornelia (NYB) – 25.06 (0 point) JP

 

Prova di forza di Sarah Sjostrom che vince i 50 stile libero infliggendo un jeckpot di 24 punti alle avversarie, si salvano solo altre fuori classe, la compagna di squadra Siobhan Haughey e Ranomi Kromowidjojo che dalla corsia 1 raccoglie 6 punti per il team Iron. Nuota il personale Costanza Cocconcelli ma non è sufficiente a portare alla squadra dei punti.

200 MISTI MASCHILI

  1. SCOTT Duncan (LON) – 1:52.63 (14 points)
  2. SANTOS Leonardo (IRO) – 1:53.55 (7 points)
  3. LANZA Vini (LON) – 1:53.96 (6 points)
  4. LITCHFIELD Joe (NYB) – 1:55.64 (5 points)
  5. REITSHAMMER Bernhard (IRO) – 1:56.08 (4 points)
  6. SMITH Brendon (NYB) – 1:56.84 (3 points)
  7. STUPIN Max (ENS) – 1:57.25 (0 points) JP
  8. SWANSON Charlie (ENS) – 1:58.17 (0 point) JP

 

Sfida tra Leondardo Santos e Duncan Scott nei 200 misti maschili con il primo che tenta la fuga e il secondo che lo recupera sul finale e si aggiudica la vittoria con 12 punti. 0 quelli conquistati da Energy Standard, che subiscono il colpo della squadra di Londra. La classifica generle appare così spezzata in 2 con due sfide separate, una per la vittoria del match e l’altra per il terzo posto.

200 MISTI FEMMINILI

  1. WOOD Abbie (NYB) – 2:05.98 (14 points)
  2. HARVEY Mary-Sophie (ENS) – 2:07.03 (7 points)
  3. UGOLKOVA Maria (IRO) – 2:08.22 (6 points)
  4. SHANAHAN Katie (LON) – 2:08.45 (5 points)
  5. GUNES Viktoriya (ENS) – 2:11.20 (0 points) JP
  6. ZAMORANO Africa (IRO) – 2:11.26 (0 points) JP
  7. STEENBERGEN Marrit (NYB) – 2:12.78 (0 points) JP
  8. PICKREM Sydney (LON) – DNS (-4 points)

Molte delle protagoniste dei 200 rana nuotati circa un’ora fa sono ora impegnate nei 200 misti, Abbie Wood, 4° nella prova a rana vince di prepotenza questa distanza e fa un jackpot di 19 punti utili ai NY Breakers a restare a contatto con Iron. Corsia vuota per Sydney Pickrem che comporta la perdita di 4 punti per London.

50 RANA MASCHILI

  1. SHYMANOVICH Ilya (ENS) – 25.41 (24 points)
  2. SAKCI Emre (IRO) – 26.06 (7 points)
  3. LIMA Felipe (ENS) – 26.12 (6 points)
  4. WILLIAMSON Sam (LON) – 27.03 (0 points) JP
  5. MURDOCH Ross (LON) – 27.29 (0 points) JP
  6. PERSSON Erik (IRO) – 27.36 (0 points) JP
  7. KOCH Marco (NYB) – 27.72 (0 points) JP
  8. HEINTZ Philip (NYB) – 27.77 (0 points) JP

Shymanovich era apparso un po’ sottotono nei 200 rana ma i 50 lasciano tutta un’altra impressione. Vince con un grande crono che accarezza anche l’idea di poter scalzare il Record del Mondo che appartiente a Van der Burgh dal 2009. Super Jackpot che vede salvarsi solo Emre Sakci e Felipe Lima, il brasiliano in forza sempre alla squadra di Energy Standard.

50 RANA FEMMINILI

  1. ATKINSON Alia (LON) – 29.73 (15 points)
  2. PILATO Benedetta (ENS) – 29.80 (7 points)
  3. HULKKO Ida (IRO) – 29.98 (6 points)
  4. CHIKUNOVA Evgenia (ENS) – 30.69 (5 points)
  5. STRAUCH Jenna (IRO) – 30.73 (4 points)
  6. LAUKKANEN Jenna (LON) – 31.42 (0 points) JP
  7. RENSHAW Molly (NYB) – 31.63 (-1 point) JP, TS
  8. SCHOUTEN Tess (NYB) – 32.38 (-1 point) JP, TS

Alia Atkinson beffa al tocco della piastra Benedetta Pilato e conquista i 50 rana femminili. 15 i punti che la Giamaicana porta alla squadra londinese contro i sette di Benedetta e i 6 punti che Ida Hulkko porta a Iron.

 

4X100 STILE LIBERO MASCHILE

  1. NY Breakers – 3:07.02 (30 points)
  2. London Roar — 3:07.62 (14 points)
  3. Energy Standard — 3:07.63 (12 points)
  4. Energy Standard — 3:10.69 (10 points)
  5. Iron — 3:11.74 (8 points)
  6. Iron — 3:12.11 (0 points) JP
  7. London Roar — 3:13.24 (0 points) JP
  8. NY Breakers — 3:20.66 (-2 points) JP, TS

Sfida molto più combattuta rispetto alla gara femminile, la 4×100 stile libero maschile si risolve solo all’ultima frazione con una super prestazione di Matt Tample che porta i NY Breakers alla vittoria davanti a London e Energy Standard.

CLASSIFICA PARZIALE:

  1. Energy Standard 216.0
  2. London Roar 138.0
  3. NY Breakers/ Iron  112.0

50 DORSO FEMMINILI

  1. TOUSSAINT Kira (LON) – 26.28 (9 points)
  2. TCHORZ Alicja (NYB) – 26.63 (7 points)
  3. ATHERTON Minna (LON) – 26.76 (6 points)
  4. LOYNING Ingeborg (IRO) – 36.79 (5 points)
  5. DAVIES Georgia (ENS) – 26.93 (4 points)
  6. SCALIA Silvia (IRO)/PEDA Paulina (NYB) – 27.00 (2.5 points)
  7. KUBOVA Simona (ENS) – 27.01 (1 point)

50 dorso femminili vinti dalla primatista mondiale Kira Toussaint che ha stabilito il record proprio durante la ISL durante la scorsa stagione nella vasca di Budapest. Ai 9 punti di Kira vanno aggiunti per i London Roar i 6 conquistati da Minna Atherton.

50 DORSO MASCHILI

  1. GUIDO Guilherme (LON) – 22.60 (15 points)
  2. KOLESNIKOV Kliment (ENS) – 23.11 (7 points)
  3. GLINTA Robert (IRO) – 23.34 (6 points)
  4. DIENER Christian (LON) – 23.38 (5 points)
  5. MORA Lorenzo (IRO) – 23.50 (4 points)
  6. LITCHFIELD Joe (NYB) – 23.64 (0 points) JP
  7. BRAUNSCHEIG Ole (NYB) – 24.20 (0 points) JP
  8. MAHONEY Travis (ENS) – 24.32 (0 points) JP

Jackpot prezioso per i London Roar che tentano di riavvicinarsi alla squadra di Energy Standard, a portarlo è Guillerme Guido che port 15 punti nei 50 dorso nuotando anche un ottimo crono. 4 punti per Lorenzo Mora in forza al Team Iron, con lui Robert Glinta che di punti ne fa 6.

400 STILE LIBERO FEMMINILI

  1. HAUGHEY Siobhan (ENS) – 4:02.59 (16 points)
  2. SEEMANOVA Barbora (IRO) – 4:03.22 (16 points)
  3. ROSENDAHL BACH Helena (ENS) – 4:05.97 (9 points)
  4. LAHTINEN Laura (LON) – 4:08.85 (5 points)
  5. SHANAHAN Katie (LON) – 4:09.94 (4 points)
  6. ANDRUSENKO Veronika (IRO) – 4:10.12 (2 points)
  7. ZEVINA Daryna (NYB) – 4:16.32 (-1 points)
  8. HOPE Lucy (NYB) – 4:19.91 (-1 points)

Si allunga la classifica dopo i 400 stile libero femminili con Energy Standard che allunga sui London Roar e il Team Iron che prende le distanze da NY. Siobhan Haughey si prende la vittoria

400 STILE LIBERO MASCHILI

  1. SMITH Brendon (NYB) – 3:40.41 (15 points)
  2. MELO Luiz Altamir (IRO) – 3:45.52 (11 points)
  3. ZIRK Kregor (ENS) – 3:45.56 (13 points)
  4. de TULLIO Marco (ENS) – 3:46.23 (7 points)
  5. ALMEIDA Brandonn (NYB) – 3:46.63 (4 points)
  6. INCERTI Zac (LON) – 3:48.23 (3 points)
  7. MILDRED Edward (LON) – 3:52.35 (-1 points)
  8. RICHARDS Matt (IRO) – 3:56.08 (-1 points)

Colpo di reni di NY che si aggiudica i 400 stile libero con Brendon Smith che mette a segno anche un discreto Jackpot con 15 punti. Restano comunque gli atleti ES a totalizzare nel complesso il bottino maggiore grazie ai loro piazzamenti.

4X100 MISTA FEMMINILE

  1. Energy Standard – 3:48.43 (30 points)
  2. Energy Standard – 3:52.47 (14 points)
  3. Iron – 3:52.94 (12 points)
  4. NY Breakers – 3:53.58 (10 points)
  5. London Roar – 3:53.62 (8 points)
  6. Iron –3:55.93 (0 points) JP
  7. NY Breakers – 4:00.30 (-2 points) JP, TS
  8. London Roar – 4:00.55 (-2 points) JP, TS

Le staffette femminili sono come di consuetudine le dominate dalla squadra di Energi Standard, la mista che conclude il programma femminile vede entrambe le formazioni ES davanti a tutti.

4X100 MISTA MASCHILE

  1. Energy Standard – 3:24.05 (18 points)
  2. London Roar – 3:24.63 (14 points)
  3. NY Breakers – 3:25.62 (12 points)
  4. London Roar – 3:26.76 (10points)
  5. Iron – 3:27.29 (8 points)
  6. Energy Standard – 3:27.31 (6 points)
  7. Iron – 3:27.76 (4 points)
  8. NY Breakers – 3:28.88 (2 points)

 

ES vince anche al maschile anche se i punteggi totali delle formazioni sono distribuiti tra i campioni della prima stagione e i London Roar con 24 punti ciascuno. London infatti piazza le sue squadre al 2° e al 4° posto complessivo. Ricordiamo che le staffette miste hanno una doppia funzione, oltre a portare i punti doppi in quanto staffetta sono anche decisive per definire lo stile in cui verrà disputata la skin race di domani.

 

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »