Dagli USA Arriva La Rivoluzione: Ammessa Prova Video Per Violazione 15 Metri

La NCAA ha approvato l’ammissione dei video per le violazioni che riguardano la riemersione dalle subacquee oltre i 15 metri.

Quante volte siete stati squalificati (più probabile nelle gare a dorso) per aver rotto la superficie dell’acqua oltre i 15 metri?

Nel Campionato maggiore americano, la revisione del regolamento entrerà in vigore a far data dalla prossima stagione.

La revisione attraverso i video non è obbligatoria, ma facoltativa.

Spetterà ai “comitati” decidere quando i video saranno o meno ammissibili come prova.

Il comunicato stampa contiene alcune indicazioni specifiche su come saranno utilizzati o utilizzabili i video.

  • I video dovranno essere esaminati “prima che siano annunciati i qualificati/risultati”. Ciò significa che la revisione delle immagini avverrà prima che il risultato sia ufficiale.
  • Solo l’arbitro dell’incontro e un rappresentante non di parte (non affiliato ad alcuna squadra) o del comitato di riunione della NCAA sarà autorizzato a vedere il video.
  • Allenatori e atleti non sono autorizzati a vedere il video.

Oltre all’introduzione della “prova video”, altre novità sono in arrivo nel Campionato Americano NCAA:

  • Malfunzionamento del sistema di cronometraggio. Quando il meccanismo di cronometraggio automatico fallisce, vale il tempo risultante da due cronometri manuali su tre.
  • Se i tre pulsanti o i tempi di tre cronometri sono tutti diversi, vale il tempo medio.
  • Numero di ufficiali: i meeting triangolari, doppi e quadrangolari richiedono almeno due ufficiali arbitri. Il Campionato ed i meeting ad inviti ne richiedono almeno 4.
  • Contavasche: diventano facoltativi e possono essere posizionati anche sui lati della piscina

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!