Trofeo Settecolli. Il Nuoto Mondiale Per Tre Giorni A Roma

Internazionali d’Italia – Trofeo Settecolli

Inizia a salire l’attesa per l’evento di nuoto che rappresenta un classico della tradizione.

Cinquantacinque anni di storia per il Trofeo Settecolli, che ogni anno catalizza l’attenzione di migliaia di appassionati. Atleti da tutto il mondo arrivano a Roma per sfidarsi in quella che è da tutti definita come “la piscina più bella del mondo”.

La Storia

Il trofeo nasce nel 1963 ed è il meeting di nuoto più antico e longevo del mondo.

L’idea partì dall’allora Commissario Straordinario della Federazione Italiana Nuoto Mario Saini, che all’epoca rivestiva anche la carica di sottosegretario generale del CONI.

In principio il meeting era aperto ai soli uomini e contava sette gare, come da programma olimpico.

Il trofeo negli anni ha acquistato l’importanza di vero e proprio banco di prova per gli eventi internazionali più abiti.

Disputandosi alla fine del mese di Giugno, è diventato irrinunciabile per gli atleti che si preparavano ad importanti manifestazioni, come Mondiali ed Olimpiadi.

Per i nuotatori italiani il Trofeo Settecolli rappresenta “l’ultima spiaggia” per ottenere i tempi minimi di qualificazione ad eventi come i Campionati Europei, Campionati Mondiali e Giochi Olimpici.

La straordinaria cornice delle piscine del Foro Italico e della calorosa accoglienza riservata agli atleti dal pubblico, fanno di un meeting un appuntamento storico, ricco di emozioni per chiunque venga coinvolto.

L’edizione 2018

L’edizione 2018 si preannuncia straordinaria.

Quest’estate il nuoto internazionale ha in agenda appuntamenti in ogni parte del globo.

Il 2018 è un anno cruciale poiché proietta gli atleti verso le qualificazioni dei prossimi Campionati Mondiali FINA 2019 e dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Ad Agosto il nuoto europeo si fermerà in Scozia, a Glasgow, dove si svolgeranno i Campionati Europei LEN.

Dall’altra parte del mondo, invece, i “Pan Pacifici”.

Non è difficile prevedere che la lotta nella piscina romana sarà all’ultimo centesimo di secondo.

Le presenze

Gli italiani che faranno gli onori di casa rappresentano gran parte della nazionale che difenderà i colori azzurri agli Europei di Glasgow.

Ai blocchi di partenza Federica Pellegrini, Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti, Luca Dotto, Marco Orsi, Fabio Scozzoli, solo per citarne alcuni.

Curiosità crescente anche per Santo Condorelli, che farà il debutto davanti a quello che sarà il suo pubblico “di casa”

Saranno inoltre presenti ben 39 atleti britannici (leggi qui l’articolo in inglese). Ha dichiarato Chris Spice:

“Sette Colli è un evento fantastico che offre ai nostri nuotatori un’altra opportunità di esibirsi su un palcoscenico internazionale prima del nostro incontro di riferimento dell’anno”. “Questo incontro è una parte fondamentale della nostra strategia di gara nazionale e la tempistica permette ai nostri atleti di praticare i loro processi di gara prima di iniziare i loro preparativi finali nelle europei.

Tra i campioni inglesi troveremo: Duncan Scott, James Wilby, Adam Peaty , Sarah Vasey, Ben Proud, Aimee Wilmott, Alys Thomas e Siobhan-Marie O’Connor.

Hanno altresì confermato la loro presenza Sarah Sjostrom, Bruno Fratus, Ranomi Kromowidjojo e Chad Le Clos

Le gare si svolgeranno su due turni: batterie preliminari alle 9.00 ora locale. Finali a partire dalle 18.00.

Video copertina courtesy of Federazione Italiana Nuoto

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per caso, …

Read More »

Don't want to miss anything?

Subscribe to our newsletter and receive our latest updates!