Paolo Barelli “Riapertura Il 1° Luglio? Non Ha Senso, Sono Allibito”

Paolo Barelli, presidente della Federazione Italiana Nuoto e della LEN, ha commentato la decisione del Governo di riaprire le piscine al chiuso a partire dal 1° Luglio 2021.

In una dichiarazione rilasciata all’ANSA Barelli esprime la sua amarezza:

“E’ un disastro, sono allibito”

“Sono degli incompetenti che manderanno gambe all’aria qualche migliaio di società e impianti sportivi.

Si poteva pensare a riaperture con restrizioni e invece si sono dimostrati dei pavidi”.

Sulla stessa linea le dichiarazioni rilasciate dal presidente FIN anche a Adnkronos:

“Allucinante! Non ha senso la decisione di riaprire le piscine al coperto solo l’1 luglio

Se la prendono con uno sport e un’attività salutare che svolta sotto l’osservanza di protocolli seri, cioè quelli già in atto, danno tutte le garanzie anti covid.

Mezzi pubblici, discoteche, scuole, ristoranti possono essere attivi mentre l’attività motoria in acqua no!

Se le piscine, costose da mantenere, rimangono chiuse per un persecuzione inaccettabile, allora il governo sia conseguente e dia contributi veri e non elemosina alle malcapitate società sportive e ai gestori.

Siamo di fronte a una drammatica persecuzione”.

NUOVA ROADMAP RIAPERTURE

La nuova roadmap stilata dal Governo Draghi ha previsto oggi le date per il graduale ritorno alla normalità.

Mentre viene anticipata al 24 Maggio la possibilità per le palestre di riaprire, per le piscine al chiuso la ripresa delle attività slitta al 1° Luglio 2021.

A partire dal 22 maggio, primo weekend successivo al decreto, posso riprendere l’attività i centri commerciali, gallerie e parchi commerciali.

Dal 1 Giugno sarà inoltre consentita la presenza di pubblico per tutti gli eventi e competizioni sportive che si svolgono all’aperto. Le competizioni sportive al chiuso potranno accogliere pubblico dal 1° Luglio.

Il limite è del 25% della capienza massima.

La decisione è stata presa proprio mentre la Federazione Italiana Nuoto aveva lanciato l’iniziativa #salviamolepiscine.

Da Budapest, dove sono in corso i Campionati Europei di nuoto, tutti gli atleti della nazionali si sono uniti nel coro per chiedere la riapertura degli impianti.

Nei giorni scorsi anche Gregorio Paltrinieri Federica Pellegrini avevano lanciato appelli in tal senso.

Dichiarava Paltrinieri:

In questi giorni sì sta parlando tanto dell’apertura delle piscine all’aperto.

E’ un tema che sta particolarmente a cuore a noi atleti perché riteniamo che si debbano riaprire subito, ovviamente in piena sicurezza.

Ormai si è chiusi da 15 mesi ed è una forzatura.

Tutti noi campioni siamo partiti da realtà piccolissime per poi arrivare a questi livelli.

PENSO CHE SE MI FOSSE STATA TOLTA LA PISCINA DA BAMBINO SAREI IMPAZZITO.

Io attribuisco anche un importante valore sociale a quello che faccio. Sono due stagioni ormai che i bambini vengono privati di qualcosa di importante.

Saper nuotare può valere la vita. Dedico a loro questa medaglia.

In Italia le attività di piscine al chiuso e di palestre sono state sospese ad Ottobre 2020.

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »