Nel Nuoto Sono Diventati Più Veloci Gli Over 30 O Gli Under 20?

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

December 30th, 2022 Italia, News

Questo articolo è apparso originariamente nell’edizione 2022 Year In Review della rivista SwimSwam. Abbonatevi qui alla rivista SwimSwam.

Nel 2022, due adolescenti hanno impressionato il mondo del nuoto con le loro straordinarie prestazioni.

La canadese Summer McIntosh e il rumeno David Popovici si erano già fatti notare nel 2021. McIntosh, allora quattordicenne, ha raggiunto la finale dei 400 stile libero femminili alle Olimpiadi di Tokyo e ha sfiorato la medaglia piazzandosi al quarto posto. Anche Popovici, allora 16enne, ha sfiorato la medaglia nei 200 stile libero maschili.

Nel 2022 sono diventati delle superstar del nuoto.

A 15 anni, Summer McIntosh ha vinto i 200 farfalla e i 400 IM ai Campionati mondiali di Budapest, diventando la più giovane nuotatrice a vincere due gare individuali dopo l’americana Tracy Caulkins nel 1978. Ha vinto anche due medaglie d’oro in gare individuali durante i Giochi del Commonwealth a Birmingham.

Anche David Popovici, 17 anni, ha vinto due gare ai Campionati mondiali, 100 e 200 stile libero.

Dal 1975, quando gli americani Andy Coan e Tim Shaw vinsero questi eventi a Cali, nessun under 18 aveva vinto i 100 e i 200 stile libero ai Campionati mondiali. Non solo, ha anche battuto il record mondiale del 2009 di Cesar Cielo nei 100 stile libero durante i Campionati europei di Roma.

Cosa sta succedendo nel mondo del nuoto?

Negli ultimi due decenni abbiamo visto nuotatori rimanere al top per molto tempo e continuare a vincere fino ai 30 anni, cosa che prima era molto rara.

I VELOCISTI HANNO UNA LUNGA VITA AGONISTICA

Un esempio lampante è il brasiliano Nicholas Santos. A 42 anni è diventato il più anziano vincitore di medaglie nella storia dei Campionati mondiali, vincendo una medaglia d’argento nei 50 farfalla maschili a Budapest.

Ha vinto quattro medaglie in questo evento in vasca lunga e altre quattro in vasca corta. Tutte sono state conquistate quando aveva superato i 30 anni.

È davvero un fenomeno, ma non è l’unico nuotatore trentenne decorato.

I 10 nuotatori più anziani che hanno vinto medaglie in gare individuali ai Campionati mondiali di nuoto – tutti di età superiore ai 32 anni – sono saliti sul podio a partire dal 2000.

Otto di loro hanno vinto medaglie dopo il 2010, il che indica che l’età dei nuotatori d’élite sta aumentando.

Il grafico seguente mostra l’età media, per anno, di tutti i nuotatori che sono entrati nella top 10 delle classifiche mondiali dal 2001.

È evidente che l’età media dei nuotatori più veloci del mondo sta aumentando.

Nel 2001, l’età media degli uomini era di 22,7 anni e quella delle donne di 20,5 anni. Nel 2022 era rispettivamente di 23,8 e 22,4 anni.

La tabella seguente mostra l’età media dei primi 10 nuotatori per evento nel 2022.

EVENT MEN WOMEN
50 Freestyle 25.6 23.1
100 Freestyle 22.1 22.9
200 Freestyle 21.9 22.2
400 Freestyle 22.5 21.4
800 Freestyle 23.8 21.8
1500 Freestyle 24.2 22.8
50 Butterfly 27.1 23.7
100 Butterfly 23.0 23.5
200 Butterfly 22.0 21.1
50 Backstroke 21.8 22.9
100 Backstroke 23.6 21.7
200 Backstroke 22.5 21.4
50 Breaststroke 27.8 21.2
100 Breaststroke 25.8 23.4
200 Breaststroke 25.0 24.3
200 Medley 22.8 21.8
400 Medley 23.3 22.3
Overall Average 23.8 22.4

Come si spiega il successo di adolescenti come Summer McIntosh e David Popovici in uno sport dominato dagli adulti?

In realtà, possiamo notare che l’età media nel 2022 è diminuita rispetto al 2021 (24,2 anni per gli uomini e 23,2 per le donne).

Potrebbe essere solo una fluttuazione casuale. Ma può anche essere spiegato da alcune grandi prestazioni di nuotatori come McIntosh, Popovici, Katie Grimes (16 anni), Lorenzo Galossi (16 anni), Ksawery Masiuk (17 anni) e Lana Pudar (16 anni), tutti già vincitori di medaglie in gare internazionali senior.

La tendenza generale è l’aumento dell’età di molti nuotatori mondiali di punta. Ma se osserviamo più da vicino alcuni eventi, possiamo individuare alcuni modelli molto interessanti.

GLI ADOLESCENTI STANNO CAMBIANDO IL GIOCO

Guardate il grafico dell’età media dei 10 nuotatori più veloci al mondo per anno nei 100 stile libero maschili.

In realtà, l’età media sta diminuendo.

Nel 2010, l’età media era di oltre 26 anni, mentre ora è di 22,1 anni.

Il diciassettenne Popovici è sicuramente responsabile di questa diminuzione, ma non è il solo. Dopo tutto, nel 2022, abbiamo un altro diciassettenne tra i primi 10, Pan Zhanle dalla Cina, e il diciannovenne Joshua Liendo dal Canada.

La tendenza osservata nei 100 stile libero maschili è atipica. E solleva una domanda: Perché abbiamo visto sempre più adolescenti nuotare velocemente in questo specifico evento? E si tratta di una gara di sprint. Gli atleti più maturi tendono a essere i migliori nuotatori nelle gare di sprint. Ecco perché questa tendenza è così interessante.

Ad esempio, nel seguente grafico dei 400 IM maschili si osserva lo schema generale della maggior parte degli eventi individuali: una tendenza all’aumento dell’età media dei nuotatori più veloci al mondo.

Un’altra tendenza interessante si riscontra nei 400 IM femminili nel grafico seguente. Anche in questo caso si osserva un chiaro andamento crescente, ancor più che in altri eventi.

CONSIDERAZIONI

Negli ultimi anni, nuotatrici come Katinka Hosszu, Mireia Belmonte, Hali Flickinger, Leah Smith e Melanie Margalis – tutte intorno ai 30 anni o più – hanno portato l’età media delle migliori nella gara molto in alto. Ma nel 2022 le quindicenni Summer McIntosh e Ageha Tanigawa,  e la sedicenne Katie Grimes, statunitense, hanno fatto registrare tempi molto veloci e hanno abbassato l’età media.

Sappiamo da tempo che i nuotatori, o almeno i migliori, stanno invecchiando e raggiungono il loro apice più tardi. Nicholas Santos ha 42 anni ed è ancora al suo apice. Ma sembra che ci sarà sempre spazio per alcuni adolescenti fenomenali. Alcuni pensavano che non avremmo mai più visto nuotatori come Ian Thorpe e Michael Phelps, che a 16-17 anni erano tra i migliori al mondo, o addirittura una quindicenne vincere titoli internazionali come Katie Ledecky e Ruta Meylutite 10 anni fa.

David Popovici e Summer McIntosh sono lì per dimostrare che si sbagliano.

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale graduated high school at the Italian Liceo Classico "T.L. Caro" where she was engaged in editing the school magazine. In 2002, she was among the youngest law graduates of the  Federico II University of Naples (ITA). She began her career as a Civil Lawyer, becoming licensed to practice law …

Read More »