La Cina Non Ospiterà Nessun Evento Internazionale Nel 2020

La Cina, preoccupata per la gestione dell’emergenza coronavirus, non ospiterà nessun evento internazionale sportivo. L’Amministrazione generale cinese dello sport ha annunciato questa settimana che la nazione non organizzerà la maggior parte degli eventi sportivi internazionali in programma per il resto del 2020. (AP News)

Una dichiarazione dell’Amministrazione generale dello sport ha indicato “scienza e ordine” come motivo delle cancellazioni, secondo l’AP.

A parte i trials dei Giochi Olimpici Invernali del 2022 fissati a Pechino e nella vicina città di Zhangjiakou, gli eventi in programma per sei gare di tennis WTA, il torneo maschile HSBC Champions Golf, così come le finali del World Tour di badminton di dicembre, originariamente fissate per Guangzhou, rappresentano solo alcuni degli eventi internazionali d’élite che sono destinati alla cancellazione.

Per quanto riguarda il nuoto, la città di Jinan era stata scelta come seconda tappa del circuito di Coppa del Mondo FINA 2020. Doveva svolgersi dal 10 al 12 settembre. Abbiamo contattato la FINA per confermare che questo evento sarà effettivamente influenzato dalla decisione dell’amministrazione generale cinese.

La Coppa del Mondo FINA di quest’anno era già stata concepita per raggruppare solo sei turni di gara. Se la cancellazione in Cina verrà confermata, sarà ridotta a 5 tappe. In precedenza, soltanto l’edizione 2009 della manifestazione aveva registrato così poche tappe.

Le tappe della Coppa del Mondo FINA 2020 attualmente in programma sono le seguenti:

  1. Singapore (SGP) – 4-6 settembre
  2. Jinan (CHN) – 10-12 settembre (?)
  3. Kazan (RUS) – 2-4 ottobre
  4. Doha (QAT) – 8-10 ottobre
  5. Berlino (GER) – 23-25 ottobre
  6. Budapest (UNO) – 30 ottobre – 1 novembre

Ad oggi, il Johns Hopkins Coronavirus Center Riporta in Cina 84.992 casi confermati di coronavirus, con 4.641 decessi.

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »

}