Kasia Wasick Dal Ritiro Al Nuoto Master Fino Al Sogno Olimpico

IL SOGNO OLIMPICO

Vi avevamo parlato a fondo di Kasia Wasick nel corso della ultima stagione della International Swimming League.

Lo scorso fine settimana ha gareggiato alla tappa di Mission Viejo delle Pro Swim Series.

Nei 50 metri stile libero è arrivata seconda. Con il tempo di 24.73 mette la mano davanti a Beryl Gastaldello ed è a 16 centesimi da Abbie Weitzeil.

Dopo la gara ha dichiarato che “il mio obiettivo è il tempo limite senza riposo” 

Il tempo limite stabilito dalla tabella FINA è di 24.77 e Kasia è riuscita a nuotarli, come lei stessa ci dice, “senza scaricare e senza riposare” .

Kasia Wasick a Tokyo ci sarà.

Il 7 Marzo 2020, durante la tappa a Des Moines della Pro Swim Series, nuotò il tempo di 24.58, stabilendo anche il nuovo primato nazionale nei 50 metri stile libero femminili.

Tokyo sarà la sua terza (inaspettata) olimpiade.

.

Godetevi l’intervista rilasciata al nostro Coleman Hodges.

WOMEN’S 50 METER FREESTYLE – FINAL

  • Pro Swim Record: 24.17 Sarah Sjostrom (2016)
  • Trials Wave II: 25.65
  • Trials Wave I: 25.99

Podium:

  1. Abbey Weitzeil 24 California Aquatics 24.57
  2. *Kasia Wasick 29 Team Rebel Aquatics 24.73
  3. *Beryl Gastaldello 26 Aggie Swim Club- 25.18

KASIA WASICK

Kasia Wasick è una velocista polacca. Come tanti atleti europei ha deciso di studiare negli Stati Uniti. La sua carriera sportiva è sempre stata di buon livello, e ha trovato nell’Università del South Corolina una seconda famiglia.

Kasia infatti ha rappresentato la Polonia da giovanissima alle Olimpiadi di Pechino con la 4×200 stile; poi da atleta consapevole, allenata dal fratello maggiore a Londra nel 2012, e infine nel 2016, dopo aver vinto il titolo NCAA con USC.

Tornata dall’Olimpiade di Rio, Kasia accusa un infortunio alla spalla, e una serie di vicessitudini la portano a trasferirsi a Las Vegas, dove vive il suo fidanzato che nel giro di pochi mesi diventa suo marito.

Kasia Wasik si ritira così dal nuoto agonistico.

Trova lavoro presso un ufficio come assistente ricercatrice. Si mantiene in forma correndo la mattina e facendo qualche seduta di pesi. Guardava le gare in tv e per quanto la sua nuova vita le piacesse, non riusciva a credere di non essere in acqua a divertirsi.

A più di un anno dall’ultima gara disputata la 26enne polacca decide, un po’ per scherzo e un po’ no, di partecipare ad una gara master che si sarebbe svolta all’università di Las Vegas.

Per immaginare il resto della storia si può strappare un pezzo di pellicola da un film all’americana.

La nuova Katarzyna Wazick ridisegna tutti i record nazionali della velocità dello stile libero

Inizia una nuova progressione verso l’olimpiade di Tokyo portando anche la Polonia al primo storico oro di staffetta agli europei di Glosgow.

Nel 2019 i Cali Condors di Jason Lezak le 0ffrono la possibilità di partecipare alla prima edizione della International Swimming League. Durante il derby tra le squadre americane, nuotato esattamente lo scorso anno in questo periodo, il tempo nei 50 stile di Kasia è stato un buon 24. 23.

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »