Il Dizionario E’ L’Unico Posto Dove Successo Viene Prima Di Sudore

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

December 02nd, 2018 Italia

Di Valentina Lucconi

Come la spieghi la forza che provi nello scegliere la fatica?

Giorni a fare avanti ed indietro in acqua cantando le ultime hit tra X Factor e la musica trap, mentre fatichi a respirare per il cloro e senti le braccia cadere in frantumi.

Come me la spieghi l’assenza di energie che provi mentre ti addormenti tornando a casa, con i crampi prima di cena e la facilità che hai nel rifiutare una festa di compleanno perché  “scusami ma domani gareggio al mattino”

E quando nessuno ti capisce? Quando la parola ‘’sacrificio’’ è l’unico tassello per raggiungere il tuo obiettivo, mentre per altri è solo uno spreco di tempo?

Non puoi.

Se potessi scegliere adesso, cambieresti forse alcuni parti del percorso, ma mai quel sogno nel cassetto che tu chiami risultato, mentre in tanti  chiamano ’Successo’’.

Accidenti, ragioniamo.

Successo è il participio passato di ‘Succedere’. E’ qualcosa di già accaduto.

Il luccichio di una medaglia, la grandezza dei sorrisi e la forza di una gara disarmante dai brividi lungo la schiena. Questo è quello che si vede all’esterno, questo è quello che viene dopo.

Il Successo è un istante di felicità, costruito con attimi di sudore ripetuti all’infinito.

E questo, è tutto quello che avviene prima.

Un istante di esplosione di emozioni che solo chi le ha provate può descrivere. E tu, nuotatore che torni, che resti o che ti affacci al risultato: tu Lo sai di quale brivido parlo.

Quel momento in cui chiudi gli occhi e ricordi ogni sensazione stampata in mente. La tribuna applaudire te,  il tabellone con l’1 vicino al tuo nome e lo speaker che blatera qualcosa, mentre tu ricordi quel brivido, mischiato all’ansia che è diventata gioia.

Quell’attimo ora, l’hai costruito con il sacrificio prima.

E a volte è successo.

Ci sei arrivato senza essere pronto. Eppure sei bravo, ti ammirano.

Ti osservano e vedono il tuo punto di arrivo senza immaginare nemmeno da dove sei partito.

Forse ti hanno ripetuto sin da piccolo che sei predestinato al successo. Sei una promessa. Esisti per i tuoi sogni e per i sogni degli altri. I tuoi risultati sono di ispirazione e non puoi fallire. Non lo fai mai. Invincibile nella tua semplicità, fragile nel tuo sguardo. 

Oppure E’ Successo.

Sei tornato dopo un periodo complicato, durato poco per gli altri ed una eternità per te.

Eccolo: nei due lati della medaglia è racchiuso il successo.

Quanto sei disposto a rinunciare per provare quella emozione di nuovo?

Tutti diranno Tanto, ma non è così.

Sognare non basta, è solo un lato della medaglia. Serve lavoro, sudore, lacrime ed un obiettivo.  La fiamma deve essere alimentata dal tuo punto di arrivo. Ti servirà pazienza perché non sarà facile, ma se hai quel fuoco dentro lo senti ed è questo che ti farà fare la differenza.

Ed alla fine eccolo, il tuo Successo. 

Sento il respiro che avanza, il tuo sguardo che parla. Ora ti vedo mentre toccando la piastra sai che finalmente il tuo momento l’hai colto e lo vivi.

Il Successo che per tanti intorno a te è arrivato per talento e bravura, tu sai che ha avuto un percorso molto più duro.

Ma aspetta, forse non sei pronto ancora ma poco importa. Sognavi quella tribuna venire giù per te. E mentre ascolti questi applausi, sgretoli il silenzio che hai nella testa perché ora puoi solo gridare di essere arrivato.

Eccolo il vero senso di quel Successo. Osservateli quelli che ci arrivano.  Si piange perché dietro c’è tanto di vita quotidiana, dove più volte si è pensato di non essere abbastanza. Di non farcela più.

Il senso è proprio lì dietro. 

Nascosto tra un sorriso ed una rinuncia. Ma sfiderei chiunque che ha mai provato quella sensazione di emozione esplodere dentro, a cambiarla con altre. Perché non si può.

E’ successo. Forse succederà di nuovo. Ma sono certa che sognerai e lotterai per provare un brivido ancora più grande.

Chi ha il fuoco vivo del risultato, affronta una vita intera cercando il proprio posto nel mondo.

Un posto al di fuori della normalità.

VALENTINA LUCCONI

Valentina Lucconi – ITA

Ex atleta professionista di nuoto dal 2006 al 2011, appassionata di economia, di sport e di tendenze, trova importante la comunicazione e lo scambio di opinione per la crescita personale ed aziendale. Allenatrice di nuoto squadra agonistica Vela Nuoto Ancona e membro del Gruppo Amici per lo Sport di Falconara (associazione che si occupa in forma volontaria di organizzare eventi sociali e sportivi sul territorio marchigiano). Ama viaggiare, il buon cibo e lo sport.

Citazione preferita: ‘’Fosse stato semplice, lo avrebbe fatto qualcun altro‘’.

Nella carriera agonistica ha collezionato 27 Medaglie ai campionati Italiani (di cui un Oro ed un Bronzo a livello assoluto), 5 medaglie ad eventi internazionali e 3 record italianicategoria Juniores.

Come atleta Master ha conquistato 4 record italiani in vasca corta (50-100-200 dorso e 200 misti). I record italiani in vasca lunga sono due: 100 e 200 dorso. Campionessa italiana 2017 nei 100 e 200 dorso.

Campionessa Mondiale a Budapest nel 2017 nei 100 e 200 metri dorso, con Record dei Campionati.

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per caso, …

Read More »

Don't want to miss anything?

Subscribe to our newsletter and receive our latest updates!