FINA Rivede Le Regole Di Partecipazione Dei Russi E Bielorussi

Il 1° Marzo, FINA, l’organo internazionale di governo delle discipline acquatiche, aveva statuito che gli atleti russi e bielorussi possono continuare a competere nei propri eventi solo in veste neutrale.

Il Bureau FINA ha approvato un nuovo regolamento. Adesso l’organo di governo ha il potere di rivedere la partecipazione di atleti e funzionari caso per caso in situazioni di emergenza.

Secondo le nuove norme, FINA può impedire a qualsiasi atleta o funzionario di partecipare a un evento

se la presenza della persona minaccia il benessere o la sicurezza degli altri atleti, o la competizione nel suo complesso.

La FINA esaminerà tutti i suoi eventi in calendario prima di prendere decisioni per sospendere specifici atleti, squadre e funzionari.

FINA ha espresso il suo sostegno alla comunità acquatica ucraina. Ci sarà un’’assistenza finanziaria congiunta conl federazione europea, guidata dal presidente LEN Antonio da Silva.

La decisione della FINA arriva sulla scia di ciò che è accaduto durante una gara di Coppa del Mondo di ginnastica sabato a Doha, Qatar.

Il ginnasta russo Ivan Kuliak indossava una “Z” attaccata alla sua uniforme durante la cerimonia di premiazione. Sul podio a ricevere l’oro c’era l’ucraino Illia Kovtun .

La “Z” è diventata un simbolo di sostegno all’invasione russa dell’Ucraina. E’ stata avvistata sui veicoli militari russi che partecipano all’invasione.

Il simbolo si è ora diffuso per essere usato da persone che sostengono l’operazione.

 

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale graduated high school at the Italian Liceo Classico "T.L. Caro" where she was engaged in editing the school magazine. In 2002, she was among the youngest law graduates of the  Federico II University of Naples (ITA). She began her career as a Civil Lawyer, becoming licensed to practice law …

Read More »