Canada: Sospesi Testi Antidoping Per Epidemia Coronavirus

Il Canada ha annunciato la sospensione di tutti i testi antidoping a causa dell’epidemia da coronavirus COVID-19.

L’ annuncio arriva in seguito alla decisione del Comitato Olimpico Internazionale di rinviare i Giochi Olimpici del 2020 all’anno prossimo.

Il centro Canadese per l’etica nello sport ha sospeso i test, dunque. Gli atleti però devono continuare a dichiarare la propria residenza o domicilio al sistema di localizzazione.

La maggior parte degli altri paesi del mondo stanno adeguando i loro programmi antidoping alle norme nazionali per affrontare COVID-19. L’Agenzia Mondiale Antidoping (WADA) sta monitorando attivamente questi aggiornamenti. Il CCES continuerà ad aggiornare WADA sugli adeguamenti che stiamo apportando in Canada.

Il Canada non è il primo paese ad apportare modifiche al proprio programma antidoping.

All’inizio di questo mese il Regno Unito ha annunciato una significativa riduzione dei test per ridurre al minimo la potenziale esposizione al virus.

Mentre le agenzie antidoping dei Paesi hanno ridotto o completamente interrotto i test, la World Anti-Doping Agency (WADA) ha dichiarato che continuerà i test nonostante l’attuale epidemia.

WADA ha dichiarato che, a meno che un atleta non sia sotto isolamento obbligatorio, è ancora soggetto a regolari procedure di test.

In una nota, WADA ha ricordato che il rifiuto di sottoporsi al test seguirà la normale procedura. L’atleta potrà però giustificare il rifiuto ove si trovi in isolamento dovuto al COVID-19

 

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »