Anteprime Mondiali: Giovani E Veterani A Caccia Del Titolo Nei 200 Misti

CAMPIONATI MONDIALI FINA 2022 – BUDAPEST

Anteprime Mondiali: avviciniamoci ai Campionati del Mondo di Budapest dando uno sguardo a quelle che saranno le gare con le sfide più emozionanti. 

200 METRI MISTI MASCHILI

  • World Record: Ryan Lochte (USA) – 1:54.00 (2011)
  • World Junior Record: Hubert Kós (HUN) – 1:56.99
  • 2020 Olympic Champion: Wang Shun (CHN) – 1:55.00
  • 2019 World Champion: Daiya Seto (JPN) – 1:56.14

RANKING MONDIALE STAGIONE 2021/2022

2021-2022 LCM Men 200 IM

LeonFRA
Marchand
06/22
1:55.22
2Shaine
Casas
USA1:55.2407/30
3Carson
Foster
USA1:55.7106/22
4Duncan
Scott
GBR1:56.0804/09
5Chase
Kalisz
USA1:56.2104/30
View Top 26»

Ai Mondiali di Budapest saranno presenti i tre medagliati olimpici dei 200 metri misti maschili, ed in più, giovani al primo Mondiale che cercheranno di affermarsi.

Questa sarà sicuramente una delle gare più combattute del prossimo campionato del Mondo.

IL PODIO OLIMPICO

Wang Shun

Wang Shun ha sfoderato un 1:55.00 a Tokyo per vincere la medaglia d’oro. In questo modo ha stabilito un record asiatico ed è diventato il terzo atleta più veloce di tutti i tempi, dietro solo a Ryan Lochte e Michael Phelps. Dal 2015 è stato una minaccia costante per le medaglie, vincendo il bronzo in tre gare importanti a Kazan (’15), Rio (’16) e Budapest (’17). In questa stagione ha il terzo tempo più veloce al mondo (1:56.33) ed è in una posizione privilegiata per far seguire all’oro olimpico il suo primo titolo mondiale in vasca lunga.

DUNCAN SCOTT

È Duncan Scott a detenere il miglior tempo di quest’anno, 1:56.08 dai British Trials.

Scott è incredibilmente versatile e migliora costantemente. Questo evento ne è un buon esempio: a Tokyo è passato dal quinto posto ai Mondiali 2019 a una medaglia d’argento olimpica. Ha nuotato in 1:55.28, miglior tempo della sua vita, abbassando il record nazionale che aveva stabilito in 1:55.90 ai Trials olimpici britannici. Quest’anno cercherà l’oro.

Tuttavia, Scott ha recentemente rivelato di essersi ammalato di COVID-19 a sole tre settimane dall’incontro.

Lo svizzero Jeremy Desplanches ha conquistato il bronzo alle Olimpiadi della scorsa estate. Come Wang, è da anni costantemente a caccia di medaglie. Il 27enne atleta svizzero ha vinto l’oro agli Europei 2018 e l’argento ai Mondiali 2019. Despalnces ha un personale stagionale di 1:59.23.

IL VETERANO

DAIYA SETO

Dopo i deludenti Giochi Olimpici di casa, dove ha raggiunto solo una finale, la star giapponese Daiya Seto si è ripreso ai Mondiali in vasca corta, vincendo l’oro nei 200 e 400 misti. Seto ha anche trascorso quest’anno a provare diversi ambienti di allenamento negli Stati Uniti.

Il ventottenne ha dimostrato più volte il suo valore nelle gare dei misti a livello mondiale. Si presenta come campione del mondo in carica dopo aver vinto l’oro tre anni fa a Gwangju. Ai Trials giapponesi ha preferito questa gara ai 200 farfalla. Ha ottenuto un tempo di 1:57.09.

 

LE STELLE NASCENTI

CARSON FOSTER

L’americano Carson Foster ha finalmente superato l’ostacolo e si è qualificato per la sua prima squadra internazionale senior quest’anno. Ai Trials statunitensi, il ventenne ha vinto i 400 misti. Nei 200 si è classificato secondo dietro Chase Kalisz con illuso nuovo PB di 1:56,65.

In passato, Foster aveva fatto grandi tempi nelle batterie, per poi perdere slancio in finale. Ai Trials, ha rivisto la strategia. Ha eseguito la costruzione della gara attraverso una performance che gli permettesse l’ingresso in finale, per poi dare tutto lì.

Ora che fa parte del roster e che tornano le semifinali (a Greensboro non ce n’erano), la domanda principale per Foster è se riuscirà a mantenere la calma sul grande palcoscenico o se ricadrà nelle vecchie abitudini.

La risposta a questa domanda determinerà se sarà a caccia di una medaglia, ma non si può negare la sua abilità.

Anche se non ci sono state semifinali in nessuna delle due gare, il giovane dell’Università del Texas ha vinto un paio di medaglie individuali ai Mondiali in vasca corta del 2021. Nei 200 misti ha conquistato l’argento, nei 400 misti il bronzo.

LEON MARCHAND

Dopo gli incredibili campionati NCAA, il francese Leon Marchand, studente in ascesa dell’Arizona State, si è recato alle Pro Series di San Antonio il fine settimana successivo e ha fatto segnare un tempo di 1:56.95 per battere il record francese di quasi un secondo.

Questo lo fa entrare immediatamente nel discorso medaglie. Alle Olimpiadi di Tokyo si fermò alle batterie, piazzandosi al 18° posto in 1:58.30.

Matthew Sates

Anche il sudafricano Matt Sates ha appena realizzato un nuovo personal best. Alla tappa monegasca del Mare nostrum Tour ha chiuso in 1:57.43 a circa tre decimi dal record nazionale sudafricano.

Finora, Sates ha affrontato bene il passaggio allo stile di vita professionale, continuando a fare faville nelle successive due tappe di Mare Nostrum.

Tuttavia, ha già dichiarato che il suo appuntamento principale saranno i Giochi del Commonwealth, non i Mondiali, il che rende difficile prevedere il suo stato di forma. È facile prevedere un altro miglior tempo, ma è più difficile pensare che possa vincere una medaglia.

LE NOSTRE ANTEPRIME

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale graduated high school at the Italian Liceo Classico "T.L. Caro" where she was engaged in editing the school magazine. In 2002, she was among the youngest law graduates of the  Federico II University of Naples (ITA). She began her career as a Civil Lawyer, becoming licensed to practice law …

Read More »