Kaylee McKeown Chiude Sydney Open Con Record Continentale 50 Dorso

SYDNEY OPEN 2021

Kaylee McKeown ha chiuso in bellezza il Sydney Open, l’ultima manifestazione nazionale prima dei Trials Olimpici di Giugno.

Nella finale dei 50 metri dorso femminili ha conquistato l’oro con il tempo di 27.16 stabilendo il nuovo record continentale e del Commonwealth nella distanza.

Anche se i 50 metri dorso non sono distanza olimpica, la McKeown si conferma un’atleta versatile in molte distanze e stili. Il crono nuotato durante le finali di stamattina la posiziona al secondo posto del ranking mondiale stagionale

2020-2021 LCM Women 50 Back

2Kathleen
Dawson
GBR27.1905/18
3Kaylee
McKeown
AUS27.3801/22
4Anastasia
Fesikova
RUS27.6905/18
4Maaike
de Waard
NED27.6905/18
View Top 48»

In termini di classifica mondiale all time, la 19enne australiana sale al sesto posto nel ranking della dstanza.

  1. Liu Xiang 26.98 2018
  2. Zhao Jing 27.06 2009
  3. Kira Toussaint 27.10, 2021
  4. Fu Yuanhui 27.11, 2015
  5. Etienne Medeiros 27.14, 2017
  6. Kaylee McKeown 27.16, 2021

Il personal best precedente di Kaylee McKeown nei 50 metri dorso era di 27.38 ed era stato nuotato durante i South Aussie State Open Championships dello scorso Gennaio.

In quella occasione sfiorò il Record australiano nella distanza, ponendosi ad un solo centesimo di secondo dal vecchio primato di Emily Seebohm di 27.37.

Il tempo che Emily Seebohm realizzò ai Campionati del Mondo di Budapest del 2017 di 27.37 era anche il precedente primato continentale.

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »