Giornata del Nuoto e Della Sicurezza-Per Evitare Un Mare Di Guai

Per evitare un mare di guai

E’ il progetto della Federazione Italiana Nuoto per salvaguardare la vita umana attraverso la diffusione della “cultura acquatica”

Nell’ambito di tale progetto, domani, a Gaeta, verrà celebrata la “giornata del nuoto e della sicurezza“.

Location della manifestazione sarà la spiaggia di Serapo.

Dalle 11.30 alle 13.00 si simuleranno azioni di soccorso in acqua con mezzi aerei e navali ed unità conofile.

L’iniziativa nasce dalla necessità di informare ed educare la popolazione sui rischi in cui può incorrere. Soprattutto con l’inizio della stagione balneare, la Federazione è sensibile alle problematiche relative la sicurezza dei bagnanti.

Il presidente della Federazione Italiana Nuoto, Paolo Barelli, ha dichiarato:

“In Italia ci sono 70.000 assistenti bagnanti per 7.500 km di costa e 5 milioni di praticanti. Il tema della sicurezza acquatica è primario per la federazione. Noi sappiamo come formare gli assistente bagnanti, ma il nostro compito è anche educare la cittadinanza. Bisogna avere rispetto e fiducia del mare e degli specchi d’acqua. Nel contempo alimentare la percezione del pericolo e la prevenzione assicurando la diffusione di strumenti al servizio della sicurezza. Con questa manifestazione desideriamo sensibilizzare le istituzioni, affinché ogni specchio d’acqua sia controllato da professionisti ben addestrati. La nostra è una funzione educativa, è il cosiddetto salvamento didattico. Mettiamo a disposizione della collettività la nostra professionalità con l’obiettivo di vivere con serenità e coscienza ogni attività in acqua”.

Il nuoto Per Salvamento

In una penisola come l’Italia, circondata da coste affascinanti e meta di milioni di turisti provenienti da tutto il mondo, centrale è l’attività di Nuoto per Salvamento.

La tutela dell’individuo e del territorio si esplica attraverso la professionalità degli operatori e l’informazione degli utenti.

La sezione salvamento opera in sinergia con la Protezione civile, la Guardia Costiera, i Vigili del Fuoco, la Croce Rossa Italiana, Regioni, Province e Comuni. In questo modo si è riusciti ad ottenere la riduzione delle morti per annegamento e a rendere l’Italia più sicura per gli utenti.

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per caso, …

Read More »

Don't want to miss anything?

Subscribe to our newsletter and receive our latest updates!