Dietro Il Blocco

Di Valentina Lucconi

Dietro il blocco

Asciugamano sulla spalla, occhialini stretti e scarpe nuove. Appoggio sempre i  vestiti nella stessa posizione come un rituale magico che non va modificato.

Ognuno ha il suo motivo per guardare fissa l’acqua con il cuore che batte. Ognuno vive la gara a suo modo:  subendola, gestendola o aggredendola.

Dietro quel blocco siamo tutti diversi. Nuove emozioni, nuovi obiettivi contornati dalla paura che si trasforma in adrenalina.

Matt Grevers 2017 USA Swimming World Team Trials (photo: Mike Lewis)

Eppure non c’è cosa più bella del pre gara. Sono sensazioni che rimangano dentro a distanza di anni. Il cuore che batte, il fiato corto, le mani sudate e quel pensiero fisso:

CE LA POSSO FARE. CE LA DEVO FARE.

Mi sono chiesta più e più volte in che modo provare di nuovo le sensazioni giuste prima di una gara importante. La verità è che non sono stata in grado di decidere. Le condizioni cambiano, noi cambiamo, il contesto cambia e la testa a volte può fare brutti scherzi.

Diversa me. Diversa esperienza. Diversi blocchi.

Non dimentico, dietro a quel blocco so quanta rabbia ci ho buttato, quanta convinzione ci ho messo per la voglia di dimostrare di essere migliore.

Eppure la difficoltà dietro a quel blocco prima o poi arriva. Difficile continuare, puntare in alto quando più nessuno ci crede o uscire da un momento difficile.

Poi si cresce. Cambi vita, cambi priorità, cambi prospettive ed a volte si decide di smettere.

Ci di dimentica di tutto. Si gioisce per la libertà mai assaporata sul serio. Passano mesi o addirittura anni, ma è quel respiro affannato e quella routine studiata che manca. E si ritorna, anche solo per vivere una volta solo momento dietro al blocco dove tutto scompare, tranne te stesso.

Purtroppo ci sono sensazioni che si possono spiegare ed altre che si possono solo vivere.

Non c’è risposta alle cose passate, non c’è scelta giusta perché scegliere è di per sé rinuncia, ma io non riesco a rinunciare a quello sguardo, a quel blocco e a quella sensazione di essere al posto giusto nel momento giusto.

Sbaglia solo chi le cose le fa. Sbaglia solo chi ci prova e tu che sei di nuovo dietro a quel blocco ti stai dando l’opportunità di non smettere di crederci.

Dietro quel blocco ci sei tu.

VALENTINA LUCCONI

Ex atleta professionista di nuoto dal 2006 al 2011, appassionata di economia, di sport e di tendenze, trova importante la comunicazione e lo scambio di opinione per la crescita personale ed aziendale. Allenatrice di nuoto squadra agonistica Vela Nuoto Ancona e membro del Gruppo Amici per lo Sport di Falconara (associazione che si occupa in forma volontaria di organizzare eventi sociali e sportivi sul territorio marchigiano). Ama viaggiare, il buon cibo e lo sport.

Citazione preferita: ‘’Fosse stato semplice, lo avrebbe fatto qualcun altro‘’.

Nella carriera agonistica ha collezionato 27 Medaglie ai campionati Italiani (di cui un Oro ed un Bronzo a livello assoluto), 5 medaglie ad eventi internazionali e 3 record italianicategoria Juniores.

Come atleta Master ha conquistato 4 record italiani in vasca corta (50-100-200 dorso e 200 misti). I record italiani in vasca lunga sono due: 100 e 200 dorso. Campionessa italiana 2017 nei 100 e 200 dorso.

Campionessa Mondiale a Budapest nel 2017 nei 100 e 200 metri dorso, con Record dei Campionati.

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!