Arianna Bridi: “Una Lieve Miocardite Mi Obbliga Ad Un Periodo Di Stop”

Arianna Bridi, bronzo mondiale nella 10 e nella 25 km in acque libere, ha spiegato a swimswam Italia il motivo per cui non è tra i convocati ai prossimi Campionati Europei di Budapest che si terranno dal 12 al 16 maggio.

La fondista, originaria di Trento e trasferitasi a Roma per allenarsi presso il Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito sotto la guida di Fabrizio Antonelli, ha raccontato:

” Tornata dai Campionati Italiani Assoluti ho fatto la visita medico-sportiva di routine che tutti gli atleti fanno ogni stagione e fin da subito i medici si sono accorti che qualcosa non andava. Abbiamo fatto accertamenti, tra i quali una risonanza con liquido di contrasto e mi è stata diagnosticata una lieve miocardite.”

Arianna, che a settembre si è resa protagonista di un’impresa senza precedenti vincendo la maratona in acque libere Capri-Napoli e registrando il nuovo record del tracciato tra uomini e donne, ora è costretta ad un periodo di pausa e di conseguenza a mancare l’appuntamento continentale:

” Fisicamente sto bene, non ho sintomi né sensazioni particolari, e questo è un bene. Mentalmente sono un po’ più abbattuta. Stavamo lavorando bene e preparando gli Europei, gli allenamenti procedevano nel modo giusto. Quando mi hanno detto che qualcosa non andava faticavo a crederci perché in allenamento andavo forte, nonostante la stanchezza. Ora l’unica cura è il riposo totale quindi da quel giorno non sono più entrata in acqua. La miocardite nel mio caso è stata causata da un virus quindi non si tratta di un problema cronico.”

Un stop totale per permettere al corpo di recuperare a pieno che trascorrerà in parte con i compagni di allenamento che attualmente si trovano a Piombino e in parte con la famiglia a Trento.

” Sarà difficile restare totalmente a riposo per me che anche in vacanza amo andare a correre e restare sempre attiva. Ma è la cosa giusta da fare e le prime settimane sono sicura che passeranno in fretta. Non è stato semplice restare lucida e concentrata, voglio ringraziare il mio allenatore che ha fatto i salti mortali per farmi restare serena e il Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito che mi sostiene anche in questo momento.”

Sui tempi di ripresa Arianna non si sbilancia ma spiega che con il suo tecnico non sentono nessuna urgenza e prenderanno tutte le precauzioni necessarie per tornare serenamente quando sarà possibile:

“Tra circa un mese ho una visita di controllo. Ma a prescindere dall’esito non tornerò subito a nuotare, non c’è fretta e nessun impegno a breve termine quindi ricominceremo con calma quando potremo farlo senza incertezze.”

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »