Paltrinieri-Acerenza-Sanzullo-Podio Tricolore Alla 5 Km Degli USA Open

US OPEN WATER NATIONAL CHAMPIONSHIPS 2019

Dopo il successo ottenuto nella 10 km, Gregorio Paltrinieri concede il bis e conquista anche la gara dei 5 km allo US Open water Championship 2019.

5 km maschile

  1. Gregorio Paltrinieri 53:42.32
  2. Domenico Acerenza 53:42.78
  3. Mario Sanzullo 53.53.19

Aveva dominato la gara dei 10 km venerdì e non ha deluso nella distanza inferiore.

Gregorio Paltrinierioro olimpico a Rio de Janeiro nel 2016 e Campione Mondiale in carica dei 1500 metri stile libero, dimostra che le acque libere sono per lui più di una passione.

Volato in America insieme al suo compagno di allenamenti Domenico Acerenza Mario SanzulloPaltrinieri ha dato un chiaro segnale ai suoi avversari delle open water. Del resto sappiamo bene che il campione di Carpi odia perdere e quindi, prepariamoci tutti ad assaporare nuove emozioni seguendo il nuovo percorso di “Greg”.

Paltrinieri ed Acerenza guidano la gara, con Mario Sanzullo a coprirgli spalle sul gruppo inseguitore. I tre italiani conquistano insieme il podio americano.

Le dichiarazioni:

All’arrivo, Greg ha dichiarato (fonte Federnuoto):

“Rispetto alla dieci chilometri è stata una prova diversa. Ero molto stanco perchè non sono abituato a fare gare di fondo così ravvicinate. Sono rimasto sempre davanti ma non ho avuto le energie per fare il vuoto e alla fine ho comuque vinto allo sprint”.

Domenico Acerenza, ha affrontato il suo “battesimo delle open water” a Miami, conquistando l’argento.

Ha detto Acerenza: “E’ stata una bella battaglia con Greg, soprattutto nel finale. Adesso vediamo cosa succederà in futuro, perchè questa è stata la mia prima gara in acque libere”.

Paltrinieri ed Acerenza si allenano insieme al Centro Federale con il tecnico Stefano Moriniil quale ci ha detto:

“Sono molto soddisfatto. A Greg serviva provare una strategia di gara diversa da quelle di sempre, è stato un buon test la 5km. Utile anche per Domenico in funzione delle selezioni del 5 Giungo a Piombino”

Il podio non poteva chiudersi meglio, con il napoletano vice campione mondiale Mario Sanzullo:

“Sono contento nonostante la fatica, ma è normale in questo periodo. Sto lavorando per essere al top ai Mondiali di Gwangju e quindi adesso manca un po’ di brillantezza”.

Dopo non essere riuscito a finire la 10k venerdì, il detentore del record americano Zane Grothe si è classificato come il più veloce americano con il suo quarto tempo di 54:34.71.

Tuttavia, secondo il comunicato della USA Swimming, Grothe non nuoterà questa gara ai prossimi Campionati del Mondo.

Grothe ha deciso di concentrarsi sulle gare in piscina e a Gwangju gareggerà nei 400/800/1500 metri stile libero libero.

RISULTATI UFFICIALI

  1. Gregorio Paltrinieri (Italy)- 53:42.32
  2. Domenico Acerenza (Italy)- 53:42.78
  3. Mario Sanzullo (Italy)- 54:33.19
  4. Zane Grothe (Boulder City Henderson Swim Team)- 54:34.71
  5. Brennan Gravley (Sandpipers Of Nevada)- 54:36.22
  6. James Brinegar (Indiana University)- 54:55.62
  7. David Heron (Mission Viejo Nadadores)- 54:55.67
  8. Ivan Puskovitch (Episcopal Academy Aquatic Club)- 55:04.65
  9. Nico Hernandez-Tome (Tome University Of Alabama Swim Club)- 55:22.70
  10. Samuel Rice (University Of Tennessee)- 55:23.70

 

QUALIFICAZIONE OLIMPIADI TOKYO 2020

L’evento segna per gli americani il primo evento in ordine di tempo per la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo del 2020.

I Mondiali di Gwangju segneranno la seconda opportunità per gli statunitensi di qualificazione olimpica, prima per gli italiani.

In particolare, le procedure di selezione prevedono che i primi 10 classificati ai Campionati Mondiali FINA di Gwangju sono automaticamente qualificati per le Olimpiadi di Tokyo.

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per caso, …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!