FINA World Cup:Il Ritorno di Katinka Con 3 Medaglie Al Primo Giorno

FINA WORLD SERIES CUP 2018 – KAZAN

Report scritto con la collaborazione di Loretta Race. Puoi leggere il report completo in inglese qui

Si è concluso ieri sera a Kazan il primo giorno della prima tappa della FINA World Cup.

Come vi avevamo anticipato, molte star del nuoto internazionale sono presenti ed hanno realizzato prestazioni di valore già dalla prima apparizione.

Il Ritorno della Iron Lady

Katinka Hosszu torna a fare sul serio ed il primo giorno conquista ben quattro finali.

Avevamo lasciato Katinka Hosszu a Glasgow, dove non aveva nascosto che stava vivendo un periodo particolare, in ripresa dalla rottura con il marito Shane Tusup. 

In quella occasione la Hosszu manifestava tutta la volontà di tornare ad allenarsi e a competere, definendo il nuoto la sua “ancora di salvezza”

Dopo un mese torna in gara a Kazan, più determinata di prima.

400 metri stile libero femminile

  1. HOSSZU Katinka 4:12.09
  2. JAKABOS Zsuzsanna 4:14.70
  3. ZHOU Chanzhen 4:16.11

La prima finale è quella dei 400 metri stile libero femminili. Vince con il tempo di 4:12,09. Sicuramente il tempo non rappresenta un punto d’arrivo, ma è un buon punto di partenza. A due secondi la connazionale  Zsuzsanna Jakabos  con 4:14.70. Sul podio anche la cinese Zhou Chanzhen terza con il tempo di 4: 16.11.

50 Dorso femminili

  1. TOUSSAINT Kira 28.18
  2. HOSSZU Katinka 28.37
  3. KAMENEVA Mariia 28.38

Pochi minuti dopo la finale dei 400 metri femminili, Katinka Hosszu riesce a conquistare l’argento nei 50 metri dorso.

L’olandese Kira Toussaint tocca la piastra per prima con il tempo di 28.18. Agli Europei di Glasgow la Tossaint era andata vicinissima al Record Nazionale, fissato da Hinkelien Schrender nel 2009 a 27.77. Nelle semi finali riuscì a nuotare il tempo di 27.92, ma in finale finì ottava con 28.80.

Terza, ad un centesimo dalla Hosszu, Maria Kameneva , ben lontana dal suo personale di 27.70 nuotato agli Europei di Glasgow.

200 metri farfalla femminili

  1. HOSSZU Katinka 2:08.93
  2. JAKABOS Zsuzsanna 2:09.13
  3. BRAGINA Lada 2:18.88

Doppietta ungherese anche nei 200 metri farfalla. La Hosszu tocca per prima, nuotando il tempo di 2:08.93, sufficiente a siglare il margine con le altre concorrenti.

Zsuzsanna Jakabos conquista l’argento con 2:09.13, mentre la russa Lada Bragina tocca la piastra ben nove secondi dopo. Terza con 2: 18.88.

Katinka Hosszu ha terminato il primo giorno con la finale dei 50 stile libero femminili, dove è arrivata settima con il tempo di 25.28

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per caso, …

Read More »

Don't want to miss anything?

Subscribe to our newsletter and receive our latest updates!