Parigi 2024: Villaggio Olimpico Ridotto da 17 A 14 Mila Posti Letto

Il Comitato Organizzatore delle Olimpiadi di Parigi 2024 ha ridotto il numero di posti letto necessari per il Villaggio Olimpico da 17.000 a 14.000.

L’annuncio lo ha dato Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO).

Ieri, 3 Giugno, si è svolta una video conferenza tra la Commissione di Coordinamento del CIO, il Comitato Organizzatore di Parigi 2024 e la Città di Parigi. L’incontro si è svolto virtualmente a causa della pandemia mondiale di coronavirus. Il CIO afferma nel suo comunicato stampa, che, proprio la pandemia, ha cambiato l’approccio alle future Olimpiadi del 2024.

Secondo quanto emerso ieri, il Villaggio Olimpico e Paralimpico ora avrà soltanto 14.000 posti letto. Originariamente ne erano stati predisposti 17.000. Il taglio abbatterà i costi del villaggio che sarà “adeguato alle esigenze degli atleti e dei Comitati Olimpici Nazionali”.

Il Presidente del Comitato Organizzatore di Parigi 2024, Tony Estanguet, afferma che l’obiettivo del Comitato Organizzatore è quello di “creare i Giochi di una nuova era”, concentrandosi sulla responsabilità, la sostenibilità e la coscienza sociale.

Le date delle Olimpiadi di Parigini rimangono quelle stabilite:  dal 26 luglio all’11 agosto 2024. Le Paralimpiadi di Parigi rimangono in programma dal 28 agosto all’8 settembre 2024.

Tra i progetti che proseguiranno il loro iter vi è il nuovo Centro Olimpico degli sport Acquatici.

L’impianto permanente sarà dotato di una vasca di 70 metri con una paratia mobile. La capacità è di 2.500 persone e rimarrà anche dopo le Olimpiadi. Le gare olimpiche di nuoto si svolgeranno in una piscina temporanea di 50 metri con una capacità di 15.000 spettatori. Il comunicato del CIO menziona l’importanza della struttura permanente per Parigi, dove “solo la metà dei bambini sa nuotare”.

Potete leggere il comunicato stampa integrale (in inglese) qui

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »