Video Intervista: Federica Pellegrini e la Nuova Era Post 200 Stile

La stella italiana del nuoto Federica Pellegrini ha gareggiato lo scorso week end ad Atlanta.

Trasferta americana per il gruppo del Centro Federale di Verona, presente alla Tyr Pro Swim Series.

La campionessa del mondo dei 200 stile libero è salita sul podio in due gare:

100 DORSO DONNE:

  • Pro Swim Series Record: 58.96- Emily Seebohm, Santa Clara 2016
  • Pool Record: 59.86- Ali DeLoof, 2017
  1. ORO: Taylor Ruck– 59.13
  2. ARGENTO: Olivia Smoliga– 59.14
  3. BRONZO: Federica Pellegrini– 1:00.56

La nuotatrice della Georgia Olivia Smoliga parte con un notevole vantaggio, passando i primi 50 metri in 28.50. La rimonta avviene nella vasca di ritorno, dove la canadese Taylor Ruck inizia una rimonta strepitosa, superando la Smoliga all’altezza delle bandierine. Il tocco alla piastra è quasi simultaneo, ma il tabellone luminoso segna la differenza di appena un centesimo di secondo a favore di Taylor Ruck. Le due dorsiste ora sono al secondo e terzo posto nella classifica mondiale del 2018.

Lotta anche per la medaglia di bronzo. La nostra “Divina” Federica Pellegrini e la canadese Alexia Zevnik ripetono l’arrivo delle prime due, ed anche qui la differenza è di meno di due centesimi.

Bronzo per l’italiana con 1.00.56.

I Passaggi di Federica Pellegrini:

  • 50 metri 29”30
  • 100 metri 31”26 (1.00.56)

Quello segnato ad Atlanta è il primato personale della Campionessa del mondo.

200 DORSO DONNE:

  • Record Pro Swim Series: 2: 07.16 – Meagen Nay, Santa Clara 2011
  • Record della vasca: 2: 07.14 – Missy Franklin (Colorado Stars), 2011
  1. ORO: Taylor Ruck , 2: 06.36
  2. ARGENTO: Federica Pellegrini , 2: 11.28
  3. BRONZO: Jade Hannah , 2: 11.49

Taylor Ruck ha battuto di mezzo secondo il suo miglior tempo per dominare questa gara in 2: 06.36. La Ruck ha siglato il primo 100 in  1: 01.67 assumendo un vantaggio iniziale importante. La seconda parte della gara è stata gestita ancora meglio, tanto da segnare il nuovo record della vasca, che apparteneva a Missy Franklin. Il tempo finale sarebbe stato il nuovo Junior World Record per la Ruck, che ha battuto di 4 decimi il precedente dell’Australiana Kaylee McKeown. Taylor Ruck, però compirà 18 anni quest’anno e quindi il suo tempo non le vale come Junior World Record.

Argento combattuto all’ultima vasca. Federica Pellegrini infatti, ha usato tutte le ultime forze per la volata finale, superando agli ultimi metri Jade Hannah.

I passaggi di Federica Pellegrini:

  • reazione alla partenza:+0.64
  • 50 metri: 30.54
  • 100 metri: 1:04.02 (33.48)
  • 150 metri: 1:37.66 (33.64)
  • 200 metri: 2:11.28 (33.62)

La Video Intervista

Reported by Lauren Neidigh

Al termine della gara dei 100 dorso ha rilasciato una video intervista insieme al suo allenatore, Matteo Giunta.

with the permission of the photographer Fabio Cetti KCS Media www.facebook.com/kcsmediasrl

Federica ha dichiarato di essere contenta del risultato sia dei 100 dorso che dei 100 stile libero, soprattutto in un anno in cui lavora molto sulla velocità.

Matteo Giunta: Siamo molto soddisfatti del personale sui 100 dorso e del tempo sui 100 stile in un anno in cui lei lavora molto sulla velocità

Alla domanda sul perchè non nuota più i 200 stile libero, Federica risponde sorridendo: “Perchè sono troppo vecchia”.

Dopo la battuta sull’età precisa che pensa di aver dato e fatto tutto quello che poteva per la gara dei 200 stile. Il suo allenatore precisa che Federica ha lavorato tantissimo negli ultimi 15 anni sulle gare dei 200 e 400 stile libero. Ora è il tempo di fare qualcosa di differente. Il nuoto è uno sport difficile e richiede la massima concentrazione e focalizzazione.

Ora Federica preferisce avere obiettivi diversi, divertirsi ed essere felice di nuotare.

L’obiettivo di Federica rimangono gli Europei di Glasgow e cercare di avvicinarsi il più possibile al suo miglior tempo nei 100 stile libero.

Altro obiettivo della campionessa Veneta rimangono le staffette per la Nazionale Italiana, alla quali da sempre tiene molto.

Godetevi l’intervista con la speciale traduzione di Matteo Giunta!

 

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per caso, …

Read More »

Don't want to miss anything?

Subscribe to our newsletter and receive our latest updates!