TOKYO 2020: Medaglie con materiale Riciclato e Riconoscimento Facciale

Mancano 933 giorni all’inizio delle Olimpiadi di Tokyo 2020 e tantissime sono già le curiosità che riguardano l’evento.

MEDAGLIE CREATE CON MATERIALE RICICLATO

Le medaglie che verranno consegnate agli atleti delle prossime Olimpiadi e Paralimpiadi saranno ricavate da materiale riciclato.

Il Comitato Organizzatore infatti, ha annunciato che verranno utilizzati vecchi telefoni cellulari  per creare le medaglie degli eventi,

Tra le curiosità trapela inoltre il probabile utilizzo di un’auto volante nelle Cerimonie di apertura.

RICONOSCIMENTO FACCIALE

La novità più tecnologica è sicuramente la predisposizione di un software di riconoscimento facciale, per atleti, media e funzionari.

Il sistema è progettato da NEC Corp. 

Questa versione del software di riconoscimento facciale impostato per essere utilizzato dagli organizzatori è ad altissima precisione.

Secondo il  The Japan Times , è noto per essere “uno dei sistemi più precisi al mondo, in grado di riconoscere coloro che hanno subito interventi di chirurgia estetica, così come distinguere tra gemelli identici”.

Con la carta d’identità prevista verrà distribuita ad atleti, media e funzionari  (The Japan Times)

Gli spettatori dell’evento invece non saranno soggetti a software di riconoscimento facciale ed useranno i biglietti tradizionali come in passato.

Scopo dell’iniziativa è anche di rafforzare la sicurezza in tempi di allerta terrorismo.

A ciò si aggiunga lo scopo di impedire a coloro che parteciperanno ai Giochi del 2020 di prestare o prendere in prestito carte d’identità.

La verifica digitale renderà difficile l’uso di carte rubate o contraffatte e probabilmente ridurrà i tempi di attesa.

Questi particolari documenti di identità dovrebbero raggiungere un numero che si aggira tra le 300 e le 400 mila unità.

Basterà dunque varcare gli ingressi per essere immediatamente riconosciuti dal software.

PRECEDENTI UTILIZZI DEL RICONOSCIMENTO FACCIALE

Questo particolare sistema di riconoscimento è stato già utilizzato dal Ministero della Giustizia Giapponese.

A partire da Ottobre 2017 è utilizzato per schermare i passeggeri in transito all’aeroporto di Tokyo Haneda.

Le Olimpiadi di Tokyo si terranno dal 24 luglio al 9 agosto, seguite dalle Paralimpiadi dal 25 agosto al 6 settembre.

Date le estati calde e umide del Giappone, gli organizzatori stanno anche studiando metodi di trasporto veloci nei vari punti di interesse.

Questa tecnologia è stata già testata durante le Olimpiadi di Rio del 2016.

A Rio de Janeiro, l’identificazione delle persone che entravano nei luoghi di rappresentanza giapponese. il sistema però non era ancora collaudato ed ha portato ritardi nei controlli.

Questa nuova versione del software invece dovrebbe funzionare alla perfezione.

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per caso, …

Read More »

Don't want to miss anything?

Subscribe to our newsletter and receive our latest updates!